157° Anniversario dell’Unità d’Italia

L’Associazione culturale “Calabria in Armi” vuole celebrare quest’anno l’anniversario con un estratto sulle medaglie concesse a quanti avevano preso parte alla campagne per l’unificazione italiana.

LE MEDAGLIE PER L’UNITA’ D’ITALIA E LE GUERRE RISORGIMENTALI

Il Re Umberto I, che sotto il suo regno ottenne solo l’annessione di Roma, divenuta in seguito capitale d’Italia, volle con Regio Decreto n. 1294 del 26 aprile 1883 istituire una medaglia in argento a “Ricordo dell’Unità d’Italia”; questa la sua denominazione ufficiale.
La stessa veniva concessa a tutti quelli che avessero già ottenuto la precedente medaglia istituita da V.E. II e per le medesime campagne, con l’aggiunta dei partecipanti alla Spedizione di Sapri del 1857.
Come per la precedente, era assegnata gratuitamente ai militari di bassa forza in servizio, per tutti gli altri era a pagamento al costo di 4,60 lire.

La medaglia ufficiale fu coniata dalla zecca di Roma su disegni di Filippo Speranza. Il nastro che riprende i colori nazionali ha una banda verde al centro e due più piccole rosse ai lati con il bianco che le divide. Il dritto presenta l’effigie del Re e la semplice scritta UMBERTO I RE D’ITALIA, al rovescio una corona di alloro con al centro la scritta UNITA’ D’ITALIA 1848-1870.

ALTRI ARTICOLI