Allarmante disagio infantile in Calabria

Dal rapporto di Save the Children nel mondo della scuola in Calabria, pubblicato oggi (ANSA 14.11.2017) emerge che i bambini calabresi versano in una allarmante e dolorosa situazione di estremo disagio. Secondo l’indagine, infatti, la Calabria è la regione con il più alto tasso di povertà minorile in Italia (il 47,1% dei bambini e degli adolescenti, infatti, è sotto la soglia della povertà relativa), il 15,7% dei giovani ha lasciato precocemente la scuola; il tasso di abbandono nelle scuole secondarie di secondo grado è pari al 4,43% su un dato nazionale del 4,3%, mentre nelle scuole secondarie di primo grado è dello 0,99% (0,83%). Assolutamente insufficiente e scarso è, poi, l’accesso alle risorse di carattere culturale, artistico e dello sport, tutte condizioni necessarie per una crescita educativa dei bambini.

E’ quanto mai urgente e necessario che la classe politica calabrese, preso atto del rapporto, si faccia carico con sollecitudine di quanto necessario per ovviare all’amara situazione ed assicurare un futuro migliore passando dalle mere enunciazioni alle azioni concrete.

Giuseppe Costarella