Anziana rapinata e brutalmente uccisa in casa, tre arresti

Individuato il gruppo di rapinatori che nello scorso mese di ottobre hanno brutalmente aggredito in casa una pensionata reggina di 88 anni, provocandone la morte. L’operazione odierna, denominata “Malanova”, ha portato all’individuazione di tre persone: Massimo Berlingeri di 44 anni, Benito Alessandro Bevilacqua di 24 anni e Patrizia Caristo di 30 anni.

Omicidio preterintenzionale e rapina pluriaggravati, quindi, sono i delitti che la Procura della Repubblica di Reggio Calabria contesta ai tre soggetti arrestati durante la notte dalla Sezione Reati contro la Persona della Squadra Mobile.

Sotto le direttive della locale Procura della Repubblica, i poliziotti hanno ricostruito le dinamiche delittuose della rapina, nel corso della quale l’ottantottenne è morta per le lesioni inferte dagli aggressori. Nel tardo pomeriggio dello scorso 21 ottobre, poco dopo le 19, i rapinatori avevano atteso che la vittima rientrasse dalla chiesa e quindi si erano introdotti – con qualche macchinazione o usando la forza – all’interno dell’appartamento allo scopo di costringerla a consegnare loro il denaro che aveva in casa.

I tre non avrebbero esitato a picchiarla selvaggiamente fino a fratturarle 10 costole, provocandone la morte. L’allarme al 113 della Sala Operativa della Questura di Reggio Calabria era stato dato da alcuni familiari della vittima che non vedendola arrivare ad un incontro domenicale, erano andati a cercarla a casa, dove l’avevano trovata sul pavimento della camera da letto senza vita. I particolari dell’operazione sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa nella sala conferenze della Questura di Reggio Calabria.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati