Assegnata premialità di 135 mila euro ai 9 Comuni Bandiera Blu 2018

L’assessore regionale all’ambiente Antonella Rizzo ha ricevuto i sindaci che hanno ottenuto la Bandiera blu assegnate dalla Foundation for Environmental Education (FEE).

Quest’anno la Calabria ne ha conquistate altre 2. Si tratta di Tortora e Sellia Marina che si aggiungono alle 7 località che già lo scorso anno avevano portato a casa il prestigioso riconoscimento internazionale: Praia a Mare, Trebisacce, Cirò Marina, Melissa, Roccella Ionica, Soverato e Roseto Capo Spulico.

L’assessore Rizzo, dopo ave ringraziato i sindaci presenti, anche a nome del presidente della Regione Mario Oliverio, per l’ottimo lavoro svolto in questi anni “per tenere alto – ha affermato – il nome della Calabria attraverso un lavoro straordinario”, ha riferito di aver assegnato una premialità di 15 mila euro (135 mila euro in totale) alle 9 Amministrazione comunali Bandiera blu.

“Un modo – ha spiegato la Rizzo – per comunicarvi il nostro orgoglio per i risultati raggiunti e per chiedervi di essere da stimolo per i vostri colleghi dei Comuni costieri. Il nostro è un grazie tangibile. Un contributo per aiutarvi a migliorare i servizi seguendo il filo condutture delle politiche ambientali messe in campo dalla Regione in questi anni e destinato a sostegno degli interventi conformi ai criteri Bandiera blu per spiagge con accesso a servizi anche per disabili fisici, con accesso controllato per cani e altri animali domestici, con adeguato numero di contenitori per la raccolta differenziata e che utilizzino materiali eco-compatibili, riciclabili o con elevato contenuto di materia prima proveniente da attività di riciclaggio dei rifiuti. Tutte le attività cioè che migliorano i servizi per la Bandiera blu”.

L’esponente della Giunta Oliverio ha ricordato anche i risultati ottenuti per la raccolta differenziata: “è stata invertita la tendenza e siete stati bravi – ha rimarcato rivolta ai sindaci presenti – con la nostra regia a far diventare il problema dei rifiuti una risorsa. In tal senso vi chiediamo di realizzare gli strumenti necessari per migliorare i servizi con materiale riciclato. Stiamo lavorando ad un marchio Calabria dei rifiuti. Dobbiamo collaborare per implementare il sistema regionale integrato dei rifiuti”.

L’assessore Rizzo ha poi sollecitato i sindaci a lavorare di più insieme alla Regione anche sulla comunicazione: “la Calabria si sceglie se si conosce” ed ha ricordato anche il riconoscimento, mai ricevuto prima in Calabria, Spiga verde 2018 a Trebisacce, complimentandosi con il sindaco per il primato. Ha infine auspicato che le Amministrazioni locali Bandiera blu facciano da mutuo soccorso agli altri “affinché si crei un circolo virtuoso, arrivando magari alla costituzione di un direttivo dei Comuni costieri, per far sì che, con la collaborazione di tutti, si possa raggiungere l’obiettivo di Calabria Bandiera blu”.

La dirigente generale del Dipartimento regionale all’ambiente Orsola Reillo ha invitato i sindaci ai prossimi incontri, da tenersi dopo la pausa estiva, per affrontare la questione dei piani spiaggia comunali ed ha ricordato che gli uffici dell’assessorato sono a disposizione delle amministrazioni comunali.

L’assessore all’ambiente ha poi voluto ascoltare tutti i sindaci presenti i quali hanno esposto i lavori realizzati per ottenere il riconoscimento, sottoposto una serie di difficoltà, sottolineato l’importanza di mettersi in rete.

Hanno partecipato all’incontro i sindaci: Pasquale Lamboglia di Tortora, Antonio praticò di Praia a Mare, Francesco Mundo di Trebisacce, Gino Murgi di Melissa, Giuseppe Certomà di Roccella Ionica, Ernesto Alecci di Soverato con l’assessore all’ambiente Rosalia Pezzaniti, Rosanna Mazzia di Roseto Capo Spulico, il vicesindaco Giuseppe Falbo e l’assessore all’ambiente Domenico Fulginiti di Sellia Marina, il dirigente Mario Patanisi di Cirò Marina.

Il sindaco di Tortora ha consegnato all’assessore Rizzo la bandiera blu e tutti infine hanno ringraziato l’assessore Rizzo e la Regione che “per la prima volta – hanno asserito – li ha convocati tutti intorno a un tavolo per esprimere ufficialmente il compiacimento per il lavoro svolto. Apprezziamo molto il contributo straordinario che ci è stato assegnato e ci impegneremo ad essere da stimolo per gli altri Comuni costieri calabresi”.

Al termine anche il presidente Oliverio ha raggiunto i sindaci per complimentarsi per i risultati raggiunti e per sollecitarli a fare di più: “la regione – ha affermato – sarà sempre al vostro fianco”.

Le Bandiere blu 2018 sono state attribuite a 175 comuni italiani, per 368 spiagge, e 70 approdi turistici, che corrispondono circa al 10% delle spiagge premiate a livello mondiale e in aumento rispetto all’anno precedente di 12 Comuni.

I risultati ottenuti dalle località Bandiere Blu sono stati raggiunti alla luce dei dati emersi dalle analisi compiute nel corso degli ultimi quattro anni dalle Arpa nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio condotto dal Ministero della salute in collaborazione con quello dell’ambiente Nell’assegnazione dei riconoscimenti, è stato dato grande rilievo alla gestione del territorio ed all’educazione ambientale messe in atto dalle amministrazioni al fine di preservare l’ambiente e promuovere un turismo sostenibile. 

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati