Avvelenato da funghi a Torino, salvato grazie a fegato arrivato da Catanzaro

Un fegato da Catanzaro, appena dieci minuti dopo che il suo nome era stato inserito nella lista nazionale per il trapianto, ha salvato la vita ad un 69enne della provincia di Torino alle prese con un avvelenamento da funghi.

Il trapianto è stato effettuato circa un mese fa ed è stato reso noto oggi in occasione del trapianto d’organo numero 9mila realizzato in Piemonte. L’intervento è stato effettuato dall’equipe del professor Renato Romagnoli, neo Direttore del Centro trapianti di fegato dell’ospedale Molinette di Torino.

La rapidità con cui è stato eseguito, salvando la vita al paziente, conferma, affermano, “l’ottimo ed efficiente” sistema trapianti del Piemonte.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.