Catanzaro – In casa armi e droga, 49enne arrestato

Il 1 dicembre, il personale della Squadra Mobile, nell’ambito di un piano di controllo previsti dal Questore Amalia Di Ruocco, ha arrestato in flagranza di reato, Andrea Gallelli, 49enne con numerosi precedenti penali per detenzione abusiva di armi, furto e per violazione della legislazione in materia di sostanze stupefacenti.
A seguito di perquisizione domiciliare e personale, è stato trovato in possesso di 45,59 grammi lordi di hashish, di fucile modello doppietta calibro 16, con canne tagliate, 1 canna per mitragliatore calibro 12,5 browining tipo guerra, un sistema di puntamento per fucile mitragliatore senza marchio di fabbrica, 15 cartucce calibro 12 caricate a pallini e 2 scatole di cartucce uso caccia marca G.F.L. calibro 16, contenenti 38 cartucce caricate a pallini.

Nel contesto di un’articolata e complessa attività di polizia giudiziaria, il personale di polizia si è recata a casa di G. in via Pascali-Villa Giglio, per effettuare una perquisizione domiciliare finalizzata alla ricerca di sostanze stupefacenti. Gli operatori giunti all’appartamento in questione hanno suonato più volte al campanello del Gallelli senza ricevere alcuna risposta dall’interessato. Solo dopo ripetuti tentativi e con l’arrivo sul posto dell’avvocato di fiducia, il Gallelli apriva la porta e all’inizio delle attività di perquisizione, spontaneamente ha consegnato agli operatori un involucro in plastica di colore azzurro al cui interno c’era hashish, successivamente quantificata tramite accertamenti di tipo speditivo dal Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica in 45,59 grammi lordi.

Durante lo svolgimento delle attività di perquisizione, all’interno della vetrina nel soggiorno di casa, sono state trovate 15 cartucce uso caccia calibro 12, un coltello baionetta per fucile da guerra modello “garand”, nonché’ un sistema di puntamento per fucile mitragliatore da guerra, senza alcun marchio.
Le attività di perquisizione sono state estese anche ad un magazzino dell’uomo. Nel corso della perquisizione del citato locale, è stato trovato, sul sedile di una vespa in disuso, all’interno di una busta, avvolto in un pantalone di tipo militare, un fucile a canne mozze dalla spiccata potenzialità offensiva, perfettamente funzionante, modello doppietta calibro 16, con canne e matricola cancellata tramite punzonatura, smontato e in buono stato d’uso. In altra busta venivano rinvenute due scatole di cartucce uso caccia, contenenti in totale 38 cartucce, dello stesso calibro del fucile di cui sopra. Infine, nel corso del controllo veniva rinvenuta e posta sotto sequestro anche una canna per mitragliatore da guerra, lunga cm. 91, cal. 12,5.

Tutto il materiale rinvenuto veniva debitamente sequestrato per i successivi accertamenti del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica. Alla luce di ciò, l’uomo è stato arrestato e ultimate le formalità di rito secondo le indicazioni del PM di turno, è stato portato nella sua abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.