Catanzaro Lido – Il Valentino Beach Club aperto a tutti!

La cooperativa sociale Zarapoti di Catanzaro, che opera sul territorio da venti anni e di cui è presidente Fabio Corigliano, ha realizzato a luglio 2016, tra i tanti progetti, il Valentino Beach club, a Giovino, sul lungomare di Catanzaro Lido . E per migliorare sempre di più la struttura balneare e favorire l’inserimento lavorativo di giovani svantaggiati, ora chiede a tutti di destinare il 5x mille nella dichiarazione dei redditi alla partita Iva della cooperativa sociale Zarapoti: 02087300790
Il Valentino beach club, è il primo stabilimento balneare in Italia che offre l’accesso alla spiaggia veramente a tutti, anche a clienti con disabilità motorie.

L’accessibilità alla spiaggia ai diversamente abili è resa possibile grazie a un sistema di oasi e passerelle in legno, ma soprattutto grazie alla sedia mobile Seatrac che consente anche a chi ha difficoltà motorie, di entrare in mare in modo autonomo. Il lido è anche dotato di lettini per disabili, di carrozzine Job e c’è anche un’area attrezzata e gestita da una dog sitter. Il Valentino beach club non ha però solo una vita estiva ma è aperto tutto l’anno. Tra le tante iniziative promosse il progetto “Il porto della memoria” nato su input del Distretto sociosanitario dell’Asp del quartiere marinaro di Catanzaro, diretto dal dottore Maurizio Rocca, e in particolare del Centro disturbi cognitivi guidato dal dottore Pietro Gareri.

Con la realizzazione del Valentino beach club, il cui progetto ha già ottenuto diversi premi, anche a Catanzaro lido si apre una stagione nuova per il turismo accessibile. Considerato che, in Italia (dati UE 2016) ci sono quasi tredici milioni di persone con disabilità, di cui il cinquanta per cento senza lavoro e che si vedono preclusa la possibilità di fare un viaggio o una vacanza proprio per la mancanza di strutture e servizi idonei.

Amalia Feroleto