Celebrata la Festività di S. Barbara Patrona dei Vigili del Fuoco

Nella giornata del 4 dicembre ha avuto luogo la celebrazione della Festività di S. Barbara Patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
La festività, sempre molto importante sotto il profilo dei valori che sono oggetto di celebrazione, è stata vissuta anche quest’anno all’insegna della assoluta sobrietà, così come richiesto dalle attuali condizioni finanziarie che interessano il Paese.

Alla cerimonia religiosa che ha avuto luogo alle ore 10,30 presso la Chiesa del Monte dei Morti, in Catanzaro, e che è stata officiata da S.E. Rev.ma Mons. Vincenzo Bertolone, Arcivescovo di Catanzaro-Squillace, hanno preso parte le massime Autorità Civili e Militari a partire da S.E. il Prefetto, dr.ssa Luisa Latella.
La ricorrenza di S. Barbara, è un’occasione per effettuare un bilancio dell’attività svolta nell’ultimo anno e quindi per fornire un “rendiconto” alla collettività di ciò che è stato l’impegno svolto dai Vigili del Fuoco della provincia di Catanzaro.
In questi ultimi 12 mesi, relativamente all’attività di soccorso tecnico urgente, risultano effettuati oltre 9200 interventi, registrando un incremento significativo di circa l’11% rispetto all’anno 2016 che già aveva fatto registrare il 22 % di interventi rispetto al 2015.

Circa il 50% degli interventi (oltre 4600) sono stati necessari a causa di incendi; in netta prevalenza (circa 2700) si è trattato incendi di bosco e simili, a testimonianza del fondamentale compito svolto dai Vigili del Fuoco per contrastare quella che è una vera piaga ambientale, sociale, economica e tecnica che detti incendi costituiscono per la Calabria e non solo per la Nostra regione.
In termini di carico di lavoro operativo insistente sulle diverse sedi territoriali del Comando Il 42% degli interventi (3845) è stato effettuato dalla sede centrale di Catanzaro, il 21% (oltre 1900) dalla sede di “Nicastro”, l’11% (oltre 1000) dalla sede di Sellia Marina, il 12% (oltre 1100) dalla sede di Soverato, il 10% (946) dalla sede di Chiaravalle. 223 interventi, poi, (circa il 2,5%) sono stati espletati dal distaccamento volontario di Girifalco che ha fatto registrare una crescita notevolissima dell’attività rispetto agli ultimi anni.

Con piacere poi si evidenzia che è altresì stata avviata l’attività presso il Distaccamento Volontario di Taverna proprio in questa ultima parte dell’anno e dopo 10 anni dalla data in cui l’Amministrazione ne ha decretato la istituzione. E’ questo un risultato molto importante conseguito grazie alla passione ed alla dedizione di molti Vigili del Fuoco oltre che, ovviamente, dell’Amministrazione Comunale di Taverna.
Alcune attività operative sono state poi svolte dalla sede aeroportuale a garanzia della sicurezza dell’importante scalo lametino, nel rispetto delle specifiche disposizioni legislative e regolamentari.