Consegnato alla città di Soverato mezzo d’opera proveniente da attività illecite

Ho il piacere di informare la cittadinanza che grazie all’Arma dei Carabinieri (nello specifico al maresciallo Adriano Morgante ed all’appuntato Tommaso Nereo dell’aliquota radiomobile di Petilia Policastro) ed alla collaborazione con il CISOM di Soverato (Saverio Tripodi a capo del gruppo di Soverato ed Mauro Casinghini Direttore Nazionale) da oggi la Città è dotata di un escavatore da 2.8 t. di marca JCB (tra le migliori in commercio).

Un grazie anche al Luogotenente Giuseppe Di Cello da sempre al fianco dell’amministrazione comunale per la difesa ed il rispetto della legalità.
Tale mezzo d’opera permetterà di poter intervenire tempestivamente e con un notevole risparmio, rispetto agli affidamenti esterni, nelle tante attività di gestione, pulizia e cura del territorio al fine di prevenire rischio di incendi, allagamenti, piccoli smottamenti ecc..
Siamo tra i pochissimi comuni in Italia ad aver ottenuto un mezzo d’opera.

Infatti una bizzarra normativa non facilita l’affidamento diretto ai comuni di mezzi ed attrezzature che sarebbero fondamentali per la tutela del territorio e la sicurezza dei cittadini. Tale normativa andrebbe rivista e per tale motivo chiedo che gli organi preposti a livello regionale e nazionale si facciano carico di un tema così importante.
Mettere al servizio dei comuni, quindi dei cittadini, mezzi ed attrezzature sequestrati alla criminalità organizzata produrrà sicuramente tantissimi effetti positivi non solo dal punto di vista operativo.
Il mio augurio è che segnali come quello di oggi possano infondere, soprattutto tra i più giovani, fiducia e speranza per il futuro della nostra Città e Regione.

 IL SINDACO
 Ernesto Francesco ALECCI

(Visited 1 times, 1 visits today)