Daniele Vacca risponde al Movimento “Semplicemente Soverato”

Con le ultime esternazioni del Movimento “Semplicemente Soverato” o, per meglio dire, “Semplicemente Cilurzo&Gagliardi”, vengono divulgate un’infinità di inesattezze sugli atti e le iniziative che questa Amministrazione sta attuando, con ciò denotando grossolana competenza amministrativa e scarsa conoscenza dei fatti.
È doveroso, perciò, in primo luogo per rispetto ai lettori, nonché verso i cittadini tutti, fare alcune precisazioni per evidenziare la realtà dei fatti, e respingere al mittente la miriade di “falsità” propagate solo per garantirsi un po’ di visibilità.

Veniamo accusati di aver sprecato fondi per l’adeguamento sismico della scuola elementare di San Domenico Savio, scuola che, secondo il duo Cilurzo&Gagliardi, era più semplice demolire e ricostruire. Purtroppo, i due disconoscono che il Ministero dell’Istruzione non consente interventi di demolizione e ricostruzione. Ma, allo stesso tempo, bisogna ricordare loro che non ci sono fondi che tengano per garantire la sicurezza dei nostri bambini, specie in un edificio che ormai era arrivato al collasso. Quindi, con buona pace di Cilurzo e Gagliardi, a settembre i bambini rientreranno in una scuola con tutti gli standard di sicurezza.

Questo intervento di adeguamento sismico, arriva subito dopo quello già effettuato per la riapertura della scuola di largo Cardillo a Soverato Superiore, dove il Gagliardi era “promotore politico” di accese proteste, ma mai artefice di possibili soluzioni. Inoltre voglio informare il Movimento “Semplicemente Cilurzo-Gagliardi” che di recente il Comune di Soverato è stato assegnatario di altri fondi per l’adeguamento sismico della scuola Padre Pio e della scuola Ugo Foscolo, posizionandosi in sesta e dodicesima posizione nella graduatoria, con quasi quattro milioni di euro.

Il duo Cilurzo-Gagliardi parla di Piano Strutturale Comunale affermando “che ancora non è stato formalizzato l’incarico”, dimenticando(?) che l’incarico risale al 2009, quando il Gagliardi era “attento” oppositore. Oggi questa Amministrazione ha già deliberato le linee guida di indirizzo strategico, è stata già fatta la ricognizione sullo stato dei luoghi, probabilmente nel mese di settembre sarà approvato il documento preliminare.
Quanto al Piano spiaggia, siamo all’ultima seduta di conferenza dei servizi con tutti i pareri favorevoli degli enti sovraordinati, quindi è prossimo all’approvazione definitiva.

I due “Semplicemente” hanno montato un caso sul “Palazzo Bencivenni”, edificio di archeologia urbanistica da oltre trent’anni, con falsità e ricostruzioni che neppure il più neofita della politica avrebbe fatto. Nessun metro quadrato in più di superficie fondiaria è stato concesso, nessun metro cubo in più è stato riconosciuto da questa amministrazione. E’ stata traslata la posizione del fabbricato, occupando circa 240 mq di proprietà pubblica che il proprietario compensa con area di sua proprietà. Dovrebbe sapere il Gagliardi, considerato che è anche un diligente dipendente della Regione Calabria, che il 35% della volumetria in più è consentita dalla Legge Regionale cosiddetta “Piano Casa”. In compenso il Comune di Soverato, avrà un centro di aggregazione per gli anziani e la riqualificazione della zona di via Bellini. Ordunque, qual è il regalo???

Sui lavori del “Waterfront”, questa Amministrazione ha sempre dichiarato che il finanziamento derivava dall’amministrazione Taverniti, ma al nostro insediamento il finanziamento era ormai perso per volontà dell’ultimo Commissario prefettizio.
Quanto al risultato, lasciamo ai posteri l’ardua sentenza, ma già oggi possiamo affermare che il ridisegno della villa comunale ha prodotto una nuova identità dei luoghi, divenendo punto d’incontro e di aggregazione.

D’altra parte, è pur vero che a causa di alcuni vizi di esecuzione, più volte rilevati e comunicati all’impresa, questa Amministrazione con atto deliberativo risalente ad una settimana fa ha risolto il contratto. Quindi mi viene da chiedere al Gagliardi, a quanto tempo fa risale l’ultima risoluzione contrattuale dell’amministrazione comunale con un impresa?

Con Gagliardi preferiremmo parlare dei quasi 2 milioni per il nuovo Palazzetto, finanziamento pubblicato sul GURI del 12.07.2018, dei 400 mila euro per il centro COM, dei 150 mila euro per l’efficientamento della pubblica illuminazione, i 250 mila euro per Soverato Vecchia, gli oltre 800 mila euro per il completamento del lungomare e il rifacimento del corso, della predisposizione del progetto per la rivitalizzazione del borgo di Soverato Superiore per oltre 1 milione di euro, del ri-efficentamento della condotta fognaria di Soverato Superiore, dell’ampliamento del Cimitero Comunale per 350 mila euro, dei lavori sulle strade interpoderali per 500 mila euro, dei lavori preparatori per la riqualificazione di Piazza Maria Ausiliatrice, del mercato a Km 0. Progetti che questa Amministrazione sta portando avanti senza incidere per un solo euro sul bilancio comunale.

A Gagliardi e Cilurzo, entrambi già amministratori, vorrei dire che in tre anni non li ho mai visti venire a chiedere atti o chiarimenti che potessero aiutare o almeno suscitare qualche dubbio, mai avanzare una proposta alternativa, un suggerimento.
Perciò consiglierei loro di smetterla di attuare la politica del sospetto, ma di impegnarsi in una politica del confronto e delle proposte, sempre ed esclusivamente a beneficio del bene comune.

Arch. Daniele Vacca – Assessore ai Lavori Pubblici, Urbanistica e Manutenzione del Comune di Soverato

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati