Dissequestrata la “Isca Dream”, Domenico Aquino e soci non sono prestanomi

Riceviamo e pubblichiamo: Il sottoscritto  AQUINO DOMENICO imputato del processo di prevenzione denominato Operazione Mariage,
secondo i principi della libertà di parola e di espressione ed anche allo scopo di far conoscere la verità a chiunque legge i quotidiani ,

espone quanto segue

ieri mi è stato notificato il dissequestro delle mie quote societarie ed anche ai miei soci relative alla società Isca Dream srl colpita da sequestro preventivo il 20/02/2014 in riferimento al processo di prevenzione denominato Mariage proc n. 7/14 n. RGMP 1714, ed ancor prima da un’altro sequestro in relazione all’operazione Metropolis poi successivamente conclusosi con una sentenza di non luogo a procedere a mio favore  e relativo dissequestro.
In merito a ciò  vorrei che per come sia stata fatta  tanta pubblicità negativa nei miei confronti e della società di cui io faccio parte penso che sarebbe opportuno e corretto per come io penso lei ed il quotidiano di cui lei fa parte lo siate , che venga dato lo stesso rilievo alla notizia di dissequestro e cioè che la suddetta società Isca Dream srl  non sia proprietà di nessun altro senonché  dei suoi soci e che le quote societarie di Domenico Aquino siano solo ed esclusivamente sua proprietà ed ancorché  Domenico Aquino ed i suoi soci  non siano i prestanome di nessuno!!!!
Pertanto uno dei processi più pubblicizzati  cioè sequestro di “450 milioni di euro ” per come tutti i quotidiani hanno pubblicato e fatto apparire come beni della ndrangheta si è rivelato sempre secondo la mia idea un processo “BUFALA”  a danno di onesti imprenditori , cittadini operai imprese e della Calabria intera , le lascio immaginare i danni che sono stati fatti ad un azienda sotto sequestro per quattro anni , altri cinque di indagini per un totale di nove anni ,, chi li paga questi danni?  l’altra  cosa che  m’infastidisce e che sia stata data luce solo alle confische fatte  cioè alludendo ad una maxxi confisca di 84 milioni di euro che francamente non mi tocca,  ma,  mi sorge spontanea una domanda e cioè :
se il maxxi sequestro fosse davvero di 450.000.000 di euro e ne sono stati confiscati 84.000.000 i relativi 366.000.000 di euro allora sono stati restituiti ? E  perchè non sono stati menzionati e si dà rilievo solo alla confisca???  QUESTO SAREBBE UN SUCCESSO?
Francamente a mio modesto avviso queste notizie vere a metà non danno una buona immagine alla nostra terra , penso sia giusto comunicare tutto quello che succede ma penso sia anche giusto fare informazione vera e più chiara in modo che i lettori possano conoscere le verità vere e non a metà!
Mi scuso per quest’ultime mie opinioni ma il mio pensiero è questo e mi sembrava doveroso esprimerlo.

(Visited 1 times, 1 visits today)