Domenica 26 Marzo gita da Soverato a Palmi, Seminara e Melicuccà

Il 26 Marzo Iorfida Viaggi, in collaborazione con il prof. Giuseppe Pisano, organizza una gita di un’intera giornata a Palmi (chiesetta di San Fantino e Monte Sant’Elia), Seminara (tesori delle chiese, arte della ceramica e altro ancora) e Melicuccà ( grotta di S. Elia Speleota). Il programma si svilupperà nel modo seguente:
-ore 7,15 partenza da Soverato (di fronte stazione Carabinieri, con possibilità di soste concordate del pullman lungo il percorso per salita passeggeri da Soverato a Monasterace) e previsto arrivo a Taureana di Palmi alle 9,00. Visita guidata, con gli amici dell’associazione “San Fantino” (il primo Santo di Calabria, n.294 – m. 336 ), al “Tempio di San Fantino”, adibito a museo, che ospita i resti di una chiesa paleocristiana e di una medievale. Di grande interesse: la “cripta di San Fantino”, luogo di culto cristiano più antico della Calabria, che ospita una sorgente e alcuni affreschi; le tombe vescovili; il ninfeo di età imperiale .

-ore 10,45 partenza per Melicuccà con previsto arrivo alle 11,20 e visita al complesso delle grotte di Sant’Elia lo Speleota, luogo dove si ritirò a vita di penitenza questo Santo calabrese e dove si potranno ammirare un palmento, una necropoli, un mulino, una cantina…il tutto in una natura di grande bellezza. Tra le curiosità di questo luogo: “una specie di acquasantiera in pietra che raccoglie l’acqua che gocciola da una vena che giunge proprio all’interno della grotta. Questo fatto -secondo molti – ha già del prodigioso, data la struttura geologica del luogo: la sorgente detta “acqua del giardino di S. Elia” è molto più a valle, e nei secoli si è abbassata continuamente lungo la scarpata. Invece l’acqua della grotta continua ininterrottamente a gocciolare con un ritmo costante e quasi matematico” ;
-ore 12,45 circa partenza per Monte Sant’Elia di Palmi con arrivo previsto alle 13,20. Da questo luogo si potrà osservare, come scrisse Leonida Repaci, “uno dei panorami più affascinanti del mondo”. Viene definito “il balcone sul mar Tirreno”. Pranzo libero (si può consumare la colazione al sacco nelle aree pic nic o pranzare in ristorante, posizionato in zona panoramica, a 13 euro (menù turistico del ristorante “Barone” consistente in antipasto, primo, acqua, vino, caffè);
-ore 15,00 partenza per Seminara con arrivo previsto alle 15,30. Incontro con la guida (Domenico Scordo) e visita guidata: Basilica Santuario Madonna dei Poveri (Madonna Nera)e Tesoro della Basilica; chiesa di San Marco Evangelista; piazza Vittorio Emanuele III; Palazzo San Mercurio; Sacro Monastero Ortodosso.
-ore 19,00 partenza per il ritorno con previsto arrivo a Soverato alle 20,50.

Quota partecipativa (escluso pranzo) 25,00 euro (pullman, guide e mance). Prenotazioni obbligatorie presso il negozio “Dolci creazioni” di Soverato, vicino p.zza M. Ausiliatrice (via Comito n.5 di fronte negozio BIBA-uomo). Il posto viene riservato unicamente dopo avere pagato, pertanto non si accettano prenotazioni solo telefoniche. L’organizzazione è esente da qualsiasi responsabilità. Lo scopo, come si può notare, non è speculativo ma è quello di far conoscere, a chi ne avesse voglia, luoghi poco conosciuti – ma sorprendenti – di Calabria.