Fermata l’escalation delinquenziale di un 25enne

E’ stato fermato e arrestato dai carabinieri della compagnia di Lamezia Terme, Ottavio Stranieri, giovane lametino di 25 anni residente a Pianopoli, con un passato caratterizzato da piccoli precedenti che con il tempo si stavano trasformando in episodi sempre più gravi. L’ultimo in ordine di tempo è risalente al 18 dicembre scorso, quando, non volendosi fermare con la sua Toyota Yaris ad un posto di controllo effettuato da una pattuglia della Guardia di Finanza, per darsi alla fuga, ha speronato l’auto dei militari e successivamente effettuato una serie di manovre pericolosissime che hanno portato la pattuglia a scontrarsi con un’altra auto.

Nel provvedimento, dal quale emerge la personalità di Stranieri, caratterizzata da “spiccata aggressività”, vengono contestati i reati di detenzione e porto abusivo di materiale esplodente, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali gravi e danneggiamento, riconducibili nello specifico a tre episodi dei quali il giovane sarebbe stato individuato quale responsabile.

Il 25enne, la notte del 5 giugno 2017 invece, “al fine di incutere pubblico timore”, collocò e fece esplodere un ordigno artigianale nei pressi di alcuni cartelloni pubblicitari lungo la pubblica via a Pianopoli, totalmente incurante di possibili rischi per l’incolumità di eventuali passanti. Da un’attenta analisi del sistema di videosorveglianza cittadino e da approfondimenti investigativi, si è potuti giungere all’identificazione di Stranieri quale autore del gesto. Successivamente, il giovane è stato trovato in possesso di una motocicletta rubata nel Comune di Feroleto Antico.

Nei suoi confronti è stata eseguita una misura di custodia cautelare presso la casa circondariale di Catanzaro, emessa dal locale Tribunale, che scaturisce da una lunga serie di approfondimenti investigativi sul suo conto svolti dalla Stazione di Pianopoli con la collaborazione del Gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme.

ALTRI ARTICOLI