Gagliato – “Operazione 1000” l’azione della Proloco nella settimana Europea per la riduzione dei rifiuti

La Pro Loco di Gagliato ha aderito alla decima edizione della settimana Europea per la riduzione dei rifiuti (SEER),che si terrà in tutta Europa dal 17 al 25 novembre. L’azione di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti, il riutilizzo di prodotti e materiali di riciclo che ha proposto la Pro Loco e che faranno i soci con la collaborazione dei cittadini è stata denominata “Operazione 1000”.

L’azione consiste di raccogliere 1000 litri di olio vegetale esausto, al raggiungimento di questi la Pro Loco regalerà al banco alimentare del Centro Volontariato Sociale di Chiaravalle Centrale 600 lattine di legumi.

<< In pratica oltre a sostenere l’ambiente,aiuteremo delle famiglie bisognose,facendo un baratto ecologico con l’azienda specializzata nel recupero di questo olio, ci riferisce il socio Giovanni Montepaone referente dell’iniziativa >>.

Tutte le persone che vorranno collaborare in questa speciale raccolta,dovranno raccogliere e portare presso la nostra sede l’olio fritto e non che recupereranno nelle loro abitazioni, continua Montepaone. La settimana Europea per la riduzione dei rifiuti è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni si sensibilizzazione sulla sostenibilità e sulla corretta gestione dei rifiuti nel corso di una sola settimana.E’ un’iniziativa che coinvolge una vasta gamma di pubblico (enti pubblici, imprese, società civile e cittadini).Il tema prescelto per quest’anno sarà “Prevenire e gestire i rifiuti pericolosi”.

Per “Rifiuto pericoloso” si intende un rifiuto che al suo interno contiene proprietà dannose per l’ambiente, come parti esplosive, infiammabili o tossiche.Tali sostanze si possono trovare (in piccole o grandi quantità) in molti prodotti come cosmetici, batterie, vernici, pesticidi, lampadine, oli minerali, vegetali esausti e RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche).Questi rifiuti rappresentano più di altri un rischio per l’ambiente e la salute umana. Per questo diventa importantissimo eliminare o quantomeno ridurre più possibile la quantità di sostanze pericolose presenti nei prodotti, sia quelli utilizzati dall’industria nei propri processi,sia quelli con cui entriamo in contatto come consumatori.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati