Il 22 e 23 Aprile i Fiori d’Azzurro. Coltiva il seme del rispetto. Scegli un fiore contro il bullismo

A Chiaravalle Centrale presso la Casa della salute si inizia prima – giovedì 20 i volontari di Telefono azzurro saranno presenti nell’ingresso principale.

Ritorna come ogni anno il più importante evento primaverile di Telefono Azzurro. I volontari di Telefono Azzurro saranno nelle piazze di tutt’Italia per ricordare quanto l’infanzia abbia bisogno di essere protetta e difesa da qualunque episodio di violenza,anche quelli messi in atto dai propri coetanei.Grazie a loro verranno distribuite migliaia di piante fiorite per raccogliere i fondi necessari per il piano di sviluppo,di ascolto e di intervento in difesa dei bambini vittime di bullismo e cyber bullismo,per dare più risposte ai bambini e adolescenti che contattano Telefono Azzurro su linee,chat e social network.Saremo presenti in oltre 2000 piazze in tutt’ Italia ci riferisce l’infermiere professionale Giovanni Montepaone,responsabile dei banchetti di Chiaravalle C.le.Soverato e Guardavalle.Più saremo capaci di sensibilizzare e raccogliere fondi, più grande sarà l’aiuto che potremo dare ai bambini anche riguardo al dilagante problema degli abusi:  un fenomeno spesso sottovalutato,  che può portare anche ad atti estremi di depressione e suicidio. Il principale progetto che verrà sostenuto dall’evento è l’ascolto e l’aiuto ai bambini e adolescenti vittime di abuso (abusi fisici, psicologici, sessuali.Abbiamo avuto la possibilità di anticipare le date prestabilite ovvero il 22 e 23 aprile, continua Montepaone, infatti già da giovedì 20 saremo presenti all’ex ospedale “San Biagio” di Chiaravalle Centrale ora “Casa della Salute, nell’ingresso principale dalle ore 08:00 alle ore 15:00.Venerdi 21 ci troverete a Soverato presso l’ospedale dalle ore 08:00 alle ore 18:00 nell’ingresso principale.

Sabato 22 e domenica 23 saremo a Soverato sempre in ospedale e a Guardavalle Marina fronte l’Emporio Montepaone Angelo dalle ore 08:00 alle ore 18:00.Telefono Azzurro è da sempre impegnato contro il problema del bullismo,un fenomeno drammaticamente diffuso e di difficile soluzione,specie se si considerano le sue più recenti manifestazioni e conseguenze nella forma del cyber-bullismo: episodi ed atti di violenza – verbale e psicologica – che avvengono tramite un utilizzo improprio delle nuove tecnologie,che va ad aggiungersi alla violenza fisica e psicologica subita nella vita quotidiana scolastica o extrascolastica. Gli atti di bullismo ( e cyber-bullismo) vanno oltre il semplice dolore fisico e i danni psicologici di chi ne è vittima e possono durare per sempre. Le piante fiorite che saranno distribuite hanno l’obbiettivo di riportare un sorriso sul volto di migliaia di bambini. I fondi raccolti serviranno infatti a sostenere le attività di ascolto e di intervento dell’associazione.