Il Valentino beach club di Catanzaro Lido premiato con il “Carlino d’argento”

Il Valentino beach club, lo stabilimento balneare senza barriere architettoniche sul lungomare di Giovino a Catanzaro Lido, della cooperativa sociale Zarapoti, incassa un altro premio. Questo volta si tratta del “Carlino d’argento”, premio Eccellenza 2018 assegnato dal Leo club Catanzaro. Host, alle eccellenze del territorio. Il “Carlino d’argento” , in particolare, è conferito a catanzaresi che si sono distinti nei diversi settori : dallo spettacolo alla cultura, dalle arti all’imprenditoria giovanile e settore “Eccellenza”.

La cerimonia di premiazione si è tenuta, ieri pomeriggio, nella Sala Concerti del Municipio a Catanzaro. Un’apposita commissione aggiudicatrice del “Carlino d’argento 2018” ,(realizzato dal maestro orafo Michele Affidato), ha designato le personalità da premiare nel corso della quarta giornata della Cultura .
La commissione è stata presieduta da Anna Russo, già direttrice dell’Accademia di Belle arti di Catanzaro, dal presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Daniele Rossi, dal vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune, Ivan Cardamone, Aldo Costa, presidente della Fondazione Politeama, Domenico Schiava, dirigente del settore Beni culturali della Regione Calabria, Giulia Guerrieri, presidente Leo club Catanzaro Host, Franco Megna, segretario generale Fitp e Yves Catanzaro, Past presidente Leo club promotore dell’iniziativa.

Soddisfatti i soci della cooperativa Zarapoti per l’ulteriore riconoscimento ottenuto dal Valentino beach club, alla seconda edizione del “Carlino d’argento” “per aver saputo incarnare i valori dell’accoglienza, della valorizzazione delle diversità, dell’elevato grado di innovatività”. Intanto lo stabilimento balneare si appresta ad aprire i battenti per la nuova stagione estiva con rinnovato entusiasmo. E con la consapevolezza di poter migliorare sempre più l’ospitalità anche per i tanti diversamente abili che, qui ,possono muoversi e fare il bagno in tutta sicurezza, grazie alla dotazione di una esclusiva tecnologia e all’assistenza di idonei bagnini.

Amalia Feroleto

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati