Interrogazione del gruppo “Impegno e Solidarietà – Montepaone” su servizi finanziari

E’ con l’interrogazione Prot. N. 3410 del 19 Aprile che sono stati chiesti chiarimenti in merito ad alcuni procedimenti afferenti il servizio finanziario.
Ad oggi, il servizio tributi e finanziario associati, a seguito di proroga stabilita con voto favorevole della maggioranza in occasione del Consiglio Comunale del 13 Gennaio scorso, è condotto dall’Unione dei Comuni “Versante Jonico “ per una cifra che ammonta a 93.000,00 Euro, comprensiva di quota annuale per la partecipazione alle spese di funzionamento degli organi istituzionali.
Ancorchè, la Convenzione siglata tra il Comune di Montepaone e l’ Unione dei Comuni contempli già l’assolvimento di ogni adempimento concernente il servizio finanziario, ci si è trovati dinanzi ad una determinazione dirigenziale che ha stabilito l’affidamento ad altra società per la chiusura del rendiconto 2016 ed il caricamento dell’inventario, comportando così nuove ulteriori spese a carico dell’Ente.
Per non parlare poi di come, non sia chiaro, chi ad oggi sostenga tutte le spese accessorie affrontate per compiere la riscossione dei tributi e ci si riferisce alle spese postali, alle spese di notifica delle bollette inviate ai contribuenti, di cui non dovrebbe farsi carico il Comune e di conseguenza i cittadini montepaonesi.

Già in passato e a più riprese, il gruppo di opposizione “ Impegno e Solidarietà- Montepaone” aveva manifestato perplessità sull’ effettiva e piena osservanza della Convenzione per la gestione del servizio tributario, oltre che sulla reale convenienza economica, avanzando da sempre l’idea di riportare all’interno del Comune la gestione del servizio, formando il personale presente in organico e cercando dunque di meglio valorizzare ed impiegare le importanti risorse presenti attualmente all’interno del nostro Ente.
Proposta però, finora, totalmente messa da parte dall’attuale maggioranza, ancorchè la stessa, allora dai banchi dell’opposizione, rivendicava la necessità di un cambiamento di rotta a causa di una non soddisfacente gestione del servizio.
Ora si attendono risposte che, dovranno chiarire alcuni aspetti dubbi riguardanti attività effettuate per la gestione dei servizi finanziario e tributario.