Legalità, bullismo e cyber bullismo. Convegno promosso dall’Associazione “Universo Minori”

L’associazione “Universo Minori” con la presidente dottoressa Rita Tulelli ha organizzato stamattina un interessante convegno riguardante la legalità con particolare attenzione al fenomeno del bullismo e cyber bullismo presso l’istituto comprensivo Alessandro Manzoni di Catanzaro guidato da Teresa Agosto.
Ricco il tavolo dei relatori composto dalla presidente Rita Tulelli, dalla dirigente scolastica Teresa Agosto, dalla presidente dell’ associazione Risveglio Ideale Onorevole Angela Napoli, dal presidente dell’ associazione il Campo Onorevole Pino Soriero, dal Deputato della Repubblica Roberto Occhiuto, dall’ assessore all’ avvocatura del comune di Catanzaro Alessio Sculco, dalla psicologa Carmen Fragalita e dal giornalista Massimiliano Nespola moderatrice dell’ evento la giornalista Stefania Abbruzzo.
All’ inizio del convegno i bambini del coro della scuola hanno intonato l’Inno Nazionale e quello Europeo.
I relatori si sono soffermati a parlare di legalità definendola non solo un valore ma la precondizione di una vita in comune. Successivamente ci si è soffermati a parlare di bullismo e cyber bullismo infatti i relatori in particolare la psicologa Carmen Fragalita ha parlato dei profili del bullo, il bullo leader ed il bullo ansioso. Il bullo leader si caratterizza per l’impulsività, la tendenza a mettere in atto comportamenti aggressivi che non si limitano al rapporto con i coetanei ma vengono estese alla relazione con gli adulti ( genitori, insegnanti ed educatori), in genere presentano, in relazione all’età, una significativa prestanza fisica ed una scarsa sensibilità nei confronti di azioni perpetuate.

Il bullo ansioso si differenza dal leader per la “sensibilità” che dimostra nei confronti dei giudizi degli adulti che spesso hanno il potere di “convincerlo” a rinunciare ai comportamenti vessatori. Perfettamente consapevole delle proprie azioni, il bullo riesce a trovare attraverso la menzogna, forme di giustificazione al suo comportamento per cui nessun senso di colpa o rimorso invade la sua coscienza. Poco rispettoso delle regole e dei sentimenti altrui, non riconosce emozioni positive come la gioia, la felicità, l’affettività in genere. Stato emotivo che probabilmente è indice di un’educazione poco affettiva, non di rado esposta all’ immagine di situazioni altamente conflittuali e violente. I bambini interessati all’ argomento hanno posto varie domande ai relatori, domande che riguardavano la costituzione ed il bullismo. Proiettati anche due video che affrontavano questo fenomeno. Nel corso del convegno si è parlato anche del libro scritto dalla dottoressa Rita Tulelli: “Fragola, Limone e Cioccolato. Un’intesa Vincente” nel libro si affrontano varie tematiche importanti, quali la legalità,il bullismo,il razzismo ed valore dell’ amicizia. Alla fine della mattinata prima di concludere il convegno due bambine dell’ istituto comprensivo hanno eseguito due brani natalizi al pianoforte Jingle bells e White Christmas.