Lino Guanciale, il principe delle fiction sul red carpet del MGFF

LINO GUANCIALEE’ il volto maschile senza dubbio più apprezzato delle serie tv di Rai Uno. Diventato popolare con la fiction “Che Dio ci aiuti”, è poi riuscito a conquistare un pubblico più vasto grazie a “La dama velata”, “Il sistema”, “Non dirlo al mio capo”. Attore a tutto tondo ed instancabile, Lino Guanciale è già entrato nel cuore di molte telespettatrici. Il Magna Graecia Film Festival si appresta ad accoglierlo nella serata del 27 luglio quando ritirerà il Premio dedicato al mondo della fiction dopo lo straordinario successo dell’ultima stagione. Il giovane interprete arriverà a Catanzaro tra un impegno e l’altro, visto che anche il prossimo anno sarà protagonista sul piccolo schermo con due fiction interessanti. In “La porta rossa”, con Gabriella Pession, Guanciale interpreterà il fantasma di un ispettore che può essere visto solo da una ragazzina. Si tratta di un serial poliziesco con forti tinte noir e accenni al paranormale scritto da Carlo Lucarelli per la regia di Carmine Elia. In “L’allieva”, l’attore reciterà, invece, accanto ad Alessandra Mastronardi, l’indimenticabile Eva de “I Cesaroni”, e a Martina Stella.

Il pubblico del Magna Graecia Film Festival avrà quindi l’occasione di ammirare da vicino quello che è diventato un volto conosciuto e apprezzato non soltanto del piccolo schermo, ma anche del teatro. Inoltre, è anche un grande amante dello sport: è stato un giocatore di rugby e ha militato nelle file della nazionale giovanile tra i 10 e i 20 anni.
Lino Guanciale è pronto a sbarcare a Catanzaro e ad arricchire la già folta platea di ospiti della kermesse cinematografica in programma nel piazzale del Porto dal 23 al 31 luglio.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati