L’interessante notte dell’Ippocampo a Soverato.

L’oroscopo di oggi dice “sfiga devastante”: forte pioggia, aria fredda, leggimi le carte. Si lotta contro il meteo molto controproducente: le preghiere, gli scongiuri, il sole altalenante. Ma sembra che il destino sia molto efficiente: porte chiuse al vento che soffia da ponente. Forza si va in scena non si aspetta proprio niente: ognuno al proprio posto con il sorriso smagliante. La notte dell’Ippocampo è molto interessante: gente in piazza, gente in strada, gente al ristorante. Si parla dei problemi e della vita stressante: scuole di danza, panini con salsiccia, giornata pesante. Grandi e piccini si destreggiano tra i selfie: lingua fuori, in testa fiori e bocca gigante.

Guarda guarda guarda che è successo quella sera: aspetta che ti mostro la serata che ci strega. È tutto molto interessante, tutto molto interessante. Si fanno cose, si vede gente, sembra molto divertente. Tutto bene, tanti amici fino a quando Christian dice: “andiamo a festeggiare”. La serata che propone è piena di vantaggi: tanta musica, tanta birra, tremila viandanti. E con la penna scrivo in nero perché tu lo veda: attenti che vi mostro la serata che ci strega! Guarda guarda guarda che è successo quella sera: aspetta che ti mostro la serata che ci strega. Ringrazio Rovazzi e la sua rima stravagante: si ride, si scherza e si festeggia alla grande.

Ma la vita è strana e ci interroga attentamente: ruba e porta via lontano una stella cadente. Il cuore batte e accelera ad un ritmo straziante: sembra proprio un film dove il finale è delirante. È quella notte che non si cancella dalla mente: un’anima ci ha salutati e corre via distrattamente.

Floriana Ciccaglioni