MathsDecor: al Guarasci-Calabretta sede ITE un nuovo modo di studiare la matematica

La sede ITE dell’IIS Guarasci-Calabretta di Soverato si è recentemente dotata di un nuovo ed attrezzato laboratorio di Matematica, andando ad arricchire ulteriormente l’offerta formativa che lo storico Istituto mette a disposizione dei suoi allievi. La particolarità del laboratorio, in questo caso, non è data solo dalle ventuno nuove postazioni tecnologiche, da uno schermo interattivo grande formato e da una postazione dedicata ai diversamente abili, installate con i finanziamenti del progetto PON il cui progettista è il prof. Antonio Colacino, ma dall’arredo delle sue pareti.

Ed infatti, grazie all’iniziativa della docente Viscomi Antonietta, i simboli della matematica sono diventati delle piccole opere d’arte utilizzate per decorare ed arredare il nuovo laboratorio. Lo scopo dell’iniziativa della docente è quello di porgere con un metodo innovativo una delle materie da sempre più ostiche per gli studenti italiani. L’imprescindibile impegno e le lunghe ore di studio richieste possono essere rese più piacevoli e interessanti se trascorse in un ambiente accogliente e dove, grazie ai decori realizzati, anche le pareti “parlano” di matematica. Gli studenti così potranno studiare la materia con un un’ottica differente da quella tradizionale.

Assi Cartesiani, funzioni e curve non sono più confinati sulle pagine dei libri o sulle schermate di un PC, ma circondano gli studenti sotto una nuova forma. Mediante gli origami, o piccole lavorazioni artistiche i simboli stessi della matematica sono diventati gli elementi decorativi del laboratorio. L’insegnante Antonietta Viscomi, nell’illustrare il progetto denominato “MathsDecor” ha posto l’attenzione anche sulla circostanza che gli studenti sono stati al centro dell’iniziativa sin dalla sua genesi.

E’ con l’aiuto degli allievi che le decorazioni sono state realizzate, con ciò, consentendo anche l’acquisizione di attitudini che vanno oltre lo studio di una materia quali la capacità di lavorare in squadra o di risolvere piccoli problemi pratici attraverso l’impiego di creatività e fantasia.

Il progetto MathsDecor quindi realizza una nuova tappa del percorso per offrire un’istruzione completa a 360° e non più confinata nei rigidi confini in cui da sempre siamo abituati a guardarla.