Mobilità dell’Itt “Malafarina” di Soverato in Portogallo nell’ambito di un progetto Erasmus+

Tra il 5 ed il 9 Marzo nell’accogliente cittadina di Fatima Ourem (Portogallo) si è svolto il primo LTTA (Learning, Teaching, Training Activities) del progetto Erasmus+ Youngsters Nowadays: Where from, Where to, co-finanziato dalla Comunità Europea e che vede coinvolte oltre l’ITT Malafarina di Soverato e la scuola ospitante: Associacao de Ensino e Formacao, il Colegiul National on Luca Caragiale della Romania, l’Ahmet Erdem Anadolu Lisesi della Turchia e il Gymnasion Me Lykeiakes Taxeis Asopias della Grecia.

L’obiettivo del progetto è la promozione di un uso funzionale del tempo libero attraverso l’adozione di uno stile di vita salutare e la valorizzazione delle attitudini degli studenti. Il meeting ha avuto come oggetto l’analisi di due differenti questionari somministrati nelle scorse settimane agli studenti dei paesi partner. Nella prima survey si è inteso analizzare l’influenza di una corretta alimentazione sulla crescita complessiva degli allievi, mentre il secondo questionario é stato incentrato sulla complementarietà dell’attività fisica. Entrambe le tematiche ben si coniugano col piano formativo dell’Istituto diretto dal prof. Domenico Agazio Servello che di anno in anno ha sviluppato un’offerta che vede alla base I bisogni reali dei suoi discenti.

Il Malafarina ha partecipato al meeting con una delegazione formata da Giuseppe Schiavi in qualità di supporto linguistico e tecnico e dall’allievo Nicola Tino che ha illustrato alle delegazioni straniere la sintesi del lavoro svolto dagli studenti italiani coinvolti nel progetto. I partecipanti hanno documentato le varie fasi del meeting, hanno contribuito alla realizzazione di un eBook sul topic specifico e hanno partecipato a workshop riguardanti la condivisione di cibi tradizionali e la pratica di sport caratteristici. I momenti culturali organizzati dalla scuola ospitante hanno incluso la visita dei centri costieri di Nazarè. Sitio e Obidos e di una delle sette meraviglie naturali del Portogallo: le grotte di Mira D’Aire Caves. Le attività si sono concluse con la presentazione del documento digitale prodotto dai gruppi di lavoro e la valutazione dei risultati raggiunti nel meeting, pronti ad essere pubblicati e disseminati sulle piattaforme dedicate.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati