Nasce l’associazione “Nuove Generazioni per Satriano”

E’ nata, da qualche mese, l’associazione politico – culturale,  “Nuove Generazioni per Satriano”, che si propone di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del paese e che, in vista delle prossime scadenze elettorali amministrative per il rinnovo del Consiglio comunale, ha deciso di sostenere la lista “#SatriAmo“  che ha come candidato a Sindaco Alessandro Catalano. La neonata Associazione, in un comunicato, esprime apprezzamenti verso il lavoro svolto dall’Amministrazione uscente e dichiara di sostenere la candidatura a consigliere comunale di Paolo Drosi, un  giovane che si affaccia alla politica e che ha scelto di scendere in campo per impegnarsi per il  bene del paese.

“Satriano non parte da zero – si legge nella nota –  poiché dell’esperienza di governo di questi ultimi dieci anni sono stati consegnati importanti risultati in tutti i campi: dai lavori pubblici all’ambiente, dalla cultura alle politiche sociali, dalla scuola al teatro, dalla palestra al centro di aggregazione giovanile, dalla delegazione comunale della marina al piano spiaggia, dal risparmio energetico al ripetitore TV, dal collettore fognario alla rete idrica, dai servizi ai cittadini alla modernizzazione della macchina burocratica, dal parco macchine ai pannelli solari, dalla raccolta “porta a porta” alla bonifica del verde pubblico, dal “Satriantella Festival” alle giornate letterarie, all’accoglienza ai migranti, e a tante altre cose ancora. Ora si tratta di lavorare – continua il comunicato –  per migliorare ulteriormente la realtà esistente, per continuare ad utilizzare al meglio le opportunità previste dalla programmazione dei fondi europei e per introdurre energie più fresche nell’amministrazione comunale al fine di determinare un nuovo inizio nell’interesse di tutta la comunità di Satriano. Ecco perché gli aderenti all’associazione sostengono con convinzione la candidatura al Consiglio Comunale di Paolo Drosi che ha offerto la sua disponibilità ad impegnarsi e a lavorare per una Satriano più bella e più grande”.