Naturium presenta la campagna di sensibilizzazione “Vivi il territorio”

L’iniziativa punta a rivitalizzare e ripopolare i centri storici e l’entroterra. “Vivi il territorio”. E’ lo slogan della nuova campagna di sensibilizzazione promossa dal progetto culturale “Naturium”, presentata oggi, a Montepaone Lido, con la visione di un filmato molto suggestivo realizzato da Franco Procopio e Mario Scalamandrè. “La spesa? Il sabato! La domenica, una bella gita” è il sottotitolo dell’iniziativa che punta a rivitalizzare e ripopolare i centri storici con l’applicazione di buone pratiche di consumo consapevole. L’idea ha intercettato il sostegno, tra gli altri, di LifeGate, società punto di riferimento dello sviluppo sostenibile a livello internazionale. Un forte plauso è stato espresso, in sede di presentazione del progetto, dal presidente della Bcc di Montepaone, Giovanni Caridi, e dal presidente provinciale di Confesercenti, Francesco Viapiana.

La campagna “Vivi il territorio”, che si ricollega al concorso di idee “Naturium Lab” lanciato nei giorni scorsi in sinergia con l’ordine provinciale degli Architetti di Catanzaro, si svilupperà sui media regionali attraverso pubblicazioni mirate e, soprattutto, con la realizzazione di video finalizzati a valorizzare i borghi dell’entroterra jonico, delle Preserre e delle Serre nei loro aspetti più peculiari: di accoglienza, ospitalità, offerta turistica, enogastronomica, ambientale. La prima clip di una lunga serie sarà disponibile online a partire da domani su tutte le piattaforme web di “Naturium”, internet e social. Inoltre, verrà trasmessa anche sulle emittenti televisive locali. Seguiranno delle inserzioni promozionali sulle principali testate giornalistiche calabresi e ulteriori approfondimenti dedicati. L’idea di regolamentare i consumi, nell’ottica del recupero di una visione d’insieme della società e del territorio, sta animando, proprio in questi giorni, il dibattito nazionale ed è, dunque, di grande attualità. Secondo Giovanni Sgrò, promotore del progetto “Naturium”, “spendere consapevolmente è la leva primaria che ogni cittadino ha a propria disposizione per decidere se cambiare in meglio o in peggio il destino del territorio in cui vive”.