No all’intestazione di una via al fascista Pino Rauti nel comune di Cardinale

Ancora una vergogna: A Cardinale, comune in provincia di Catanzaro si vuole intestare una via al fascista Pino Rauti. Ci potevano essere motivi migliori per far parlare del comune di Cardinale in Italia. Invece l’Amministrazione in carica ha scelto la strada peggiore dimostrando davvero di non avere vergogna né di conoscere minimamente la storia del nostro paese. Non ci sono termini adeguati per definire la scelta di intitolare una via all’ultrafascista Pino Rauti con tanto di cerimonia prevista per Domenica 13 agosto. Forse non hanno avuto tempo gli organizzatori dell’evento nel periodo estivo di documentarsi sui ”meriti” dell’uomo politico “illustre”. Per ricordarne solo alcuni brilla l’esser stato coinvolto nelle peggiori trame nere della storia d’Italia. Oppure ricordare lo scioglimento di Ordine Nuovo da lui fondato per ricostituzione del partito fascista.

Forse sarà sfuggita la collaborazione del suo movimento con il regime dei colonnelli greci durante la dittatura; come pure la collaborazione con la polizia segreta portoghese e giusto per non esagerare l’aiuto dato alla Cia per qualche lavoretto sporco. Senza dimenticare la sua orgogliosa rivendicazione di appartenenza alla Repubblica sociale. Esprimiamo il nostro netto sdegno per la scellerata scelta dell’Amministrazione comunale di Cardinale.

Il Comitato provinciale dell’ANPI, unitamente alle forze politiche e sindacali, invita le cittadine e i cittadini, oltre alle Istituzioni naturalmente, a far sentire la propria voce condannando tale deprecabile scelta.

ANPI Comitato Provinciale Catanzaro Cgil SI – Sinistra Italiana Art. UNO – Mdp Rifondazione Comunista PCI