Panico a bordo, dopo il decollo uno dei motori esplode

A mezz’ora dal decollo esplode uno dei motori di un aereo di linea della United Airlines. Mercoledì mattina, il volo 2397 è partito da Fort Myers, in Florida, per l’aeroporto internazionale Newark Liberty nel New Jersey. Si pensava che il volo fosse relativamente breve, in genere tipicamente utilizzato da pendolari commerciali e turisti. Alle 12:12, l’Airbus A320 ha superato tutte le liste di controllo pre-volo rullando giù per la pista con 79 passeggeri a bordo.

Quarantacinque minuti dopo, l’Airbus è tornato all’aeroporto di Fort Myers con lo stesso numero di passeggeri. Poco dopo il decollo, uno dei motori dell’Airbus A320 è esploso. L’improvvisa perdita di un motore è sempre un evento pericoloso per un velivolo, ma poiché l’Airbus stava ancora salendo era particolarmente allarmante. Senza una potenza sufficiente, l’A320 rischiava di bloccarsi e precipitare giù. Il pilota è stato costretto a effettuare un atterraggio d’emergenza. Precedentemente era uscito del fumo da quel motore subito dopo il decollo, notato immediatamente dai passeggeri.

L’aereo è rientrato all’aeroporto di Fort Myers, in cui erano già pronti a intervenire i servizi antincendio che, tuttavia, non sono stati necessari. Quando il velivolo, ha effettuato l’atterraggio, gli spaventati passeggeri hanno applaudito, sicuramente sollevati per lo scampato pericolo. E’ evidente, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ci sono troppi incidenti sfiorati anche a causa delle omessa revisione degli aeromobili.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati