PD di Satriano: “Una vittoria buttata al vento… elettori traditi…!”

Ripensando alle elezioni amministrative del Comune di Satriano, avvenute in data 10 Giugno 2018, ci sovviene la brillante affermazione della lista “ALBA PER SATRIANO” con la conseguente elezione del Candidato a Sindaco Aldo Battaglia che ottenne il SESSANTA PER CENTO dei VOTI VALIDI. Fu quello un risultato inequivocabile che il popolo sovrano volle accordare ed in virtù del quale tutti coloro che avevano dato il consenso pensavano di aver promosso una “AMMINISTRAZIONE CORAZZATA”, quella che oggi, IRONIA DELLA SORTE, si è rivelata invece, nel breve periodo,una “NAVE SENZA NOCCHIERO IN GRAN TEMPESTA”

E’ nei fatti che, in data 7 Gennaio 2019,ad appena sei mesi dalla brillante affermazione, l’amministrazione Comunale di Satriano subisce il secondo colpo mortale,un tremendo terremoto politico, causa le dimissioni dell’Assessore Massimiliano Chiaravalloti che segue di poco l’intempestivo ritiro della delega da parte del Sindaco all’Assessore Maurizio Tirone, sollevandolo dall’incarico in data 04 Gennaio 2019. Lo sciame sismico abbattutosi sulla già precaria Amministrazione Comunale, si sussegue a ritmo elevato, lasciando dietro di se cumuli di rovine politico amministrative ed un desolato deserto difficilmente colmabile. Giova sottolineare come il primo colpo la suddetta Amministrazione lo aveva subito con la decadenza del Sindaco Aldo Battaglia, CAUSA LA SUA INCOMPATIBILITÀ, sancita dal Tribunale di Catanzaro,con sentenza N.7180/2018 del 23/11/2018. Solo TEMPORANEAMENTE IL Sindaco è rimasto in carica mediante ricorso in appello presentato al Tribunale.

Ora noi del PD,i consiglieri di minoranza anche loro tutti del PD,i cittadini tutti che ci leggono e seguono quotidianamente queste amare vicende politico amministrative,che avrebbero dell’INCREDIBILE,SE NON FOSSERO TRAGICAMENTE VERE, ci chiediamo tutti: “ Dove si va a parare, dove credono di andare i SUPERSTITI che ancora si attardano a rimanere, galleggiando su una NAVE FANTASMA in balia delle onde, che perde pezzi quotidianamente..? Quale percorso utile è possibile in favore degli attoniti cittadini ,ai quali non rimane altro che PRENDERE ATTO che la situazione degenererà sempre di più, se il viaggio proseguirà ancora navigando a vista SU UN MARE IN TEMPESTA.

E’ ormai noto a tutti,come leggendo il documento delle dimissioni dell’Assessore Chiaravalloti, appare in tutta la sua chiarezza la nuda e cruda verità, che finalmente viene a galla con la certificazione di una persona che ci lottò aspramente in campagna elettorale e che fino a poche settimane fa si sforzava, con fervore, di puntellare un Sindaco decaduto ed una Amministrazione allo sbando. Apprezziamo almeno questo atto di coraggio che rende giustizia a tutti i nostri sforzi,specie dei consiglieri di minoranza che quotidianamente vigilano con competenza e perseveranza sulla scarsa azione amministrativa. Emerge a chiare note da questo documento, il carattere padronale di un sindaco che,quasi sempre assente dal territorio e dal municipio, mette in pratica soluzioni improvvise dittatoriali, da vero KAMIKAZE, verso coloro che, al suo posto cercano di impegnarsi pur essendo ancora poco avvezzi alle difficoltà amministrative, alle quali suppliscono con la buona volontà e con la loro presenza. E dire che questo potere al Sindaco gli è stato regalato con centinaia di preferenze personali che i vari candidati gli hanno procurato,preferenze che alla prova dei fatti si sono rivelate, IRONIA DELLA SORTE, UN BOOMERANG LETALE ED INASPETTATO.

Ad onor del vero dobbiamo sottolineare come noi, nella campagna elettorale, avevamo sempre puntato la nostra attenzione e la nostra analisi quasi sempre sul candidato a Sindaco Aldo Battaglia, spiegando ampiamente come costui, oltre ad essere INCOMPATIBILE, avesse un carattere dispotico visto come, a suo tempo, esautorò i candidati Basile e Viscomi, senza dare alcuna spiegazione perché costui non conosce il metodo di dialogare e dare conto delle proprie azioni. Comunque sia, a questo punto, noi crediamo che più che al passato,ora dobbiamo guardare al presente ed al futuro,un futuro pieno di incognite, pur nella certezza che, considerato lo scenario ed in base alla nostra esperienza, perdurando il vuoto politico amministrativo, NULLA DI BUONO avverrà nei confronti dei cittadini che hanno il diritto sacrosanto di essere governati. Sappiamo benissimo che ancora, tra coloro che sono rimasti ci sono amministratori che,con spirito critico, potrebbero trarne ulteriori conseguenze, facendone di necessità virtù,ma noi aspettiamo gli eventi e ci limitiamo a chiedere in base al Regolamento,che si convochi al più presto UNA seduta di Consiglio comunale aperta, affinchè i cittadini vengano informati dei fatti accaduti ed abbiano la possibilità di dare un giudizio pubblico su ciò che avviene al Comune, che ricordiamolo E’ LA CASA DI TUTTI ed a nessuno è permesso di tergiversare, come si dice “MENANDO IL CAN PER L’AIA”.

Da parte nostra, vi diciamo che noi non abbiamo fretta,aspettiamo pazientemente che le cose maturino, come i frutti che arrivati a maturazione avanzata, cadono da soli. Ma considerato che il gioco lo avete in mano voi,quelli che non possono ASPETTARE SONO I CITTADINI, NOI SIAMO E RIMANIAMO QUELLI DI SEMPRE…….! QUELLI CHE HANNO FIRMATO E VINTO IL RICORSO…..!!! UNA OPPOSIZIONE VIGILE ED ATTENTA,COESA E VOLITIVA, CHE HA GIA’ FATTO TANTA STRADA, PRONTA AD ACCOGLIERE TUTTI COLORO CHE, DOTATI DI BUONA VOLONTA’, VOLESSERO UNIRSI A NOI NELL’INTERESSE DEL PAESE.

Francesco Mercurio, Segretario Pd circolo di Satriano

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati