Presentata la Fiera del libro Gutenberg 16 al via sabato a Catanzaro con Vandana Shiva

Centocinquanta incontri con grandi intellettuali e autori provenienti da tutta Italia e da prestigiose università europee animeranno la sedicesima edizione del Progetto Gutenberg che coinvolgerà dal 21 al 26 maggio prossimi l’ampia rete di scuole di ogni ordine e grado e realtà associative su tutto il territorio calabrese. Gutenberg si è ritagliato, accanto agli eventi di Torino e Bologna, uno spazio di primo ordine tra le Fiere del libro meritevoli di sostegno da parte della Regione Calabria. Il programma sarà aperto da un’anteprima speciale: sabato 19 maggio, alle ore 9.30, al cinema teatro Comunale di Catanzaro, sarà ospite la scienziata e ambientalista Vandana Shiva che nei prossimi giorni a Firenze presiederò un gruppo di scienziati ed esperti di tutto il mondo chiamati ad elaborare un manifesto sul cibo.

I dettagli di Gutenberg 16 sono stati presentati presso la Biblioteca comunale “De Nobili” di Catanzaro da parte dell’ideatore e direttore artistico Armando Vitale che si è soffermato sul tema dell’edizione 2018 “L’ordine e il caos”: “La Fiera del libro – ha detto – solleciterà una riflessione collettiva sulle inquietudini della nostra contemporaneità che appare caratterizzata da un’ingovernabile miscela di problemi. Va costruito un nuovo ordine, che sia aperto all’integrazione dei diversi saperi e a un ragionevole progresso. Scrittori, uomini e donne di scienza declineranno il tema nei più diversi ambiti e moduli disciplinari arricchendo le scuole e i contenitori culturali del Capoluogo e di tutte le province di fermenti positivi che politica e istituzioni sono chiamate a raccogliere”.

Progetto Gutenberg si conferma, dunque, come modello virtuoso dal punto di vista didattico e formativo. “I nostri ragazzi – ha sottolineato Elena De Filippis, dirigente scolastica del Liceo Classico “Galluppi” di Catanzaro, scuola capofila – sono impegnati durante tutto l’anno in un’intensa attività laboratoriale mirata a sostenere la lettura e la scrittura creativa. La sinergia instauratosi tra le scuole calabresi rappresenta la vera sfida per innovare la scuola proponendo un metodo che è diventato parte integrante della programmazione didattica”. La voce delle istituzioni è stata rappresentata dal presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, il quale ha aggiunto che “Gutenberg è diventato un punto fermo nel panorama culturale calabrese, che ha saputo travalicare i confini della regione, e soprattutto registrare il grande merito di diffondere il piacere della lettura”. Il vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Catanzaro, Ivan Cardamone, ha ricordato che “il progetto rappresenta una delle esperienze più importanti nate e cresciute nella Città Capoluogo che, per il suo ricco patrimonio culturale e la rete museale, può ritagliarsi un ruolo centrale per la crescita della manifestazione anche a livello nazionale”.

Dopo l’intervento della coordinatrice di Gutenberg Ragazzi, Rosetta Falbo, la quale ha sottolineato l’ampia partecipazione degli istituti comprensivi calabresi e dei circa 10mila bambini che leggono i testi, a concludere è stata l’assessore regionale alla Cultura e pubblica istruzione, Maria Francesca Corigliano: “La Regione continua a credere fortemente nel progetto Gutenberg che, creando un contatto diretto tra lo studente, il libro e il pensiero dell’autore, propone un esempio ed un modello positivo che merita la più ampia diffusione”.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.