Prosegue il progetto “Maria S.S. di Pompei”. I volontari: “Esperienza di notevole spessore umano e professionale”

Prosegue il percorso di partnership tra il Centro Studi Futura e la Ra.Gi. Onlus, che ospita i volontari del progetto di servizio civile “Maria S.S. di Pompei”, grazie ai quali sono stati potenziati i servizi offerti dal Centro Diurno Spazio Al.Pa.De., gestito dall’associazione.

Il Centro Diurno, situato su viale Magna Grecia a Catanzaro, lavora da dieci anni sul territorio nel campo della cura delle demenze e del supporto alle famiglie che portano il peso di questa problematica e grazie al progetto “Maria S.S. di Pompei”, i volontari stanno svolgendo esperienza sul campo al fianco di persone che vivono momenti molto complessi. Il loro dolore riguarda non solo la sfera emotiva e psicologica, ma anche il disagio di sentirsi smarriti nella vita pratica, per via delle beghe burocratiche da affrontare per l’assistenza dei propri cari.

«Essere di aiuto non solo agli anziani, ma anche a chi vive le sofferenze legate alle demenze, ci arricchisce e ci rende più consapevoli dei bisogni delle fasce deboli della società – affermano i volontari Angelo Masciari e Bruno Schiafone – . Ci sono intere famiglie che si ritrovano sole ad affrontare l’enorme problematica delle demenze. Dopo la diagnosi della malattia, non si sa come comportarsi e la vita quotidiana accanto al malato diventa ingestibile. Noi riusciamo a dare informazioni utili mediante il nostro sportello informativo e anche supporto grazie al servizio di assistenza domiciliare. Indicare alle persone fragili i giusti riferimenti per il disbrigo di pratiche per l’assistenza dei propri cari e recarsi presso l’abitazione di coloro che non possono uscire per acquistare beni di consumo e sbrigare delle commissioni e svolgere per loro questi servizi, sono gesti semplici e allo stesso tempo preziosi che ci gratificano e donano un po’ di serenità a chi ne ha bisogno».

Accanto allo sportello informativo e all’assistenza domiciliare, presso il Centro Diurno gestito dalla Ra.Gi. Onlus è attivo anche un numero verde (800 034443), grazie al quale le famiglie possono trovare un ulteriore punto di riferimento per ricevere consigli ed informazioni utili a gestire gli anziani oppure i propri cari affetti da demenze.

Un altro servizio che si sta rivelando davvero utile per le fasce deboli della popolazione è quello del segretariato sociale, grazie al quale è possibile stipulare accordi con enti pubblici e organizzazioni private che forniscono servizi gratuiti in modo da facilitare la vita agli anziani e ai malati di demenze, che si vedono semplificare le procedure di utilizzo di servizi di fondamentale importanza per loro. 

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.