Prostituzione sulla Statale 106, emessi due daspo urbani per due lucciole

Nella giornata di ieri, per la prima volta sul territorio della provincia di Cosenza, sono stati irrogati due daspo urbani, nei confronti di altrettante prostitute di nazionalità bulgara, Z.L.R di 31 anni e S.G.N. di 22 anni, entrambe domiciliate a Corigliano Calabro.

Le donne esercitavano l’attività di meretricio sulla strada statale 106. I provvedimenti sono stati emessi dal questore di Cosenza, Giancarlo Conticchio, in ossequio alle indicazioni normative contenute nel recente “Decreto Minniti” per contrastare la prostituzione su strada.

ALTRI ARTICOLI