Rinnovati i vertici della Scuola di Alta Formazione dei Commercialisti di Calabria e Basilicata

I Commercialisti della Calabria e della Basilicata sono in prima linea nel portare avanti il progetto del CNDCEC, finalizzato rilancio delle SAF (Scuole di Alta Formazione) che, oltre a recepire le indicazioni delineate dalla legge e dalle vigenti norme deontologiche, si pone l’obiettivo di rispondere alle istanze sempre più frequenti del mercato del lavoro professionale.
Occorre ricordare, infatti, che l’art. 8 del codice deontologico del CNDCEC impone, al professionista, di mantenere costantemente la sua competenza e capacità professionale ad un livello tale da garantire alla clientela la qualità delle prestazioni professionali erogate, secondo le prassi e le tecniche correnti.

La stessa norma specifica che, l’adempimento degli obblighi di formazione professionale continua, costituisce il requisito minimo richiesto al professionista per il mantenimento delle sue competenze, ma non lo esonera dalle ulteriori attività formative, rese necessarie dalla natura degli incarichi professionali assunti.
Rivolgendo lo sguardo al mercato del lavoro, tale esigenza di perfezionamento si rivela quanto mai opportuna oggi, attesa la sempre più frequente richiesta di figure dotate di conoscenze specialistiche che interpretino al meglio il ruolo di tutela dell’interesse pubblico del professionista, anch’esso sancito dalla norma deontologica.
In un mercato ormai maturo e consapevole, l’acquisizione di competenze specialistiche è necessaria al fine di garantire una migliore qualità della prestazione.

Il principale obiettivo delle Scuole di Alta Formazione (SAF) è dunque l’organizzazione di corsi di formazione specialistica che forniscano ai Commercialisti conoscenze approfondite e attestate nei diversi settori di interesse della professione.

Anche in questo spirito lo scorso 11 giugno si è riunito il comitato scientifico della SAF che ha trovato nel prof. Franco Rubino (proveniente dal mondo accademico – Direttore del Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche DiScAG dell’Università della Calabria) la persona adatta a ricoprire la carica di Presidente della stessa.

Nel Comitato esecutivo sono stati eletti oltre al prof. Rubino (quale Presidente), i Presidenti dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Cosenza Andrea Manna, di Reggio Calabria Stefano Maria Poeta, di Vibo Valentia Vincenzo Morelli nonché l’ex presidente di Melfi Antonio Cutolo.
E’ stato riconfermato il Collegio Sindacale nelle persone di Ettore Lacopo Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Locri (componente) del collega Antonio Santospirto appartenente all’Ordine di Matera (Presidente)e Salvatore Del Gaiso dell’ordine di Lamezia Terme (componente). Successivamente lo stesso comitato esecutivo ha eletto quale Direttore il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Catanzaro, Rosamaria Petitto.

Compito della SAF è l’organizzazione di percorsi formativi specialistici seguendo esclusivamente i seguenti criteri: durata 200 ore in un arco temporale massimo di 24 mesi; numero massimo di iscritti ad ogni singolo corso pari a 60; materie oggetto dei corsi incluse nelle aree di specializzazione individuate dal CNDCEC; fruizione dei corsi preferibilmente e prevalentemente in modalità front office; somministrazione, a fine corso o in itinere, di un questionario a risposta multipla per la valutazione delle competenze acquisite.

Questi percorsi formativi si inseriranno nei più ampi programmi di specializzazione dei commercialisti, con la prospettiva di garantire un livello sempre più elevato di competenze professionali.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati