Sorgenti radiogene: controlli Spisal e Arpacal nelle strutture sanitarie della provincia di Catanzaro

Continueranno per tutto il 2018 i controlli che il Servizio di Prevenzione, Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro ( SPISAL) dell’Azienda Sanitaria di Catanzaro sta svolgendo, con il supporto del Laboratorio fisico “E. Majorana” del Dipartimento provinciale di Catanzaro dell’Arpacal, negli studi dentistici, cliniche e strutture sanitarie pubbliche e private della provincia di Catanzaro.

Obiettivo di questi controlli è quello di verificare, per la sicurezza degli operatori e degli stessi clienti, che le diverse sorgenti radiogene presenti, come ad esempio gli impianti per le radiografie, siano in sicurezza e non vi siano emissioni di valori radiometrici fuori norma.

L’Arpacal, come prevede la normativa di settore, riceve le denunce di detenzione di sorgenti radiogene da parte delle strutture sanitarie e può procedere a controlli di corrispondenza tra ciò che viene dichiarato e quello che è effettivamente adoperato nelle stesse. Lo Spisal, invece, interviene per verificare il rispetto della normativa di settore in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Sul solco di una consolidata collaborazione tra Spisal e Arpacal di Catanzaro, l’intervento congiunto delle due equipe di tecnici, eseguendo misure in campo e non soltanto una verifica documentale, è quello di assicurare il pieno rispetto delle normative di settore.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.