Soverato – Considerazioni di fine estate

soverato2Settembre è ormai iniziato ed il tempo di bilanci e riflessioni sulla stagione estiva ormai agli sgoccioli può dirsi giunto. Subito una considerazione: da 2/3 giorni la Guardia Costiera ha posto sotto sequestro l’ultimo lido del nuovo lungomare sud di Soverato: quello dove c’era anche il parcheggio caravan. Sin dalla apertura del nuovo lungomare molti si erano interrogati sulla legalità di tale parcheggio caravan. Ma siccome tutto il mese di agosto era passato, qualcuno aveva incominciato a pensare che tutto fosse regolare…..ed invece a fine stagione, quando i guadagni forse impropri sono ormai stati fatti, scatta il sequestro da parte dell’Autorità competente….eppure più volte carabinieri, marinai, vigili sono passati da quelle parti…..ma forse invece di guardare verso il mare erano distratti dal panorama delle belle colline soveratesi. Altra piccola riflessione che qualche vocina maligna ha suggerito: come mai l’illuminazione del nuovo lungomare finisce qualche metri dopo una certa struttura balneare? Sembra quasi (manco a farlo apposta) un favore fatto ad hoc. Un altro mio dilemma è quello riferito ad un lungomare “pedonale” con dei varchi aperti alle macchine…..senza nessuna adeguata segnalazione. Qualcuna riferisce di aver visto più volte motoveicoli ed autoveicoli circolare in zone esclusive dei pedoni. Plaudo all’impegno dei vigili (del vigile….) nel comminare multe per divieto di sosta, ma purtroppo solo in poche e dedicate giornate…adesso liberi tutti. Una ultima riflessione alle calde e rumorose nottate soveratesi. Possibile che il rumore della musica debba essere assordante fino alle 3/4 del mattino. possibile che non si rispetta, oltre a chi giustamente vuole divertirsi, tutta quella parte di popolazione che ad ore ragionevoli, magari dopo la mezzanotte, vorrebbe anche riposare. Possibile che le Autorità competenti non riescano ad adottare provvedimenti efficaci? Un piccolo memento all’Amministrazione Comunale: girando per le spiagge a noi contigue ho notate nella “spiaggia libera” la sistemazione di docce gratuite per tutti i bagnanti…..qui a Soverato è cosa impossibile? Ultima riflessione sulla querelle scatenata intorno alla panchina del compianto Michelino De Pace. Rinnovando l’affetto e la stima per il defunto, ritengo che l’intitolazione di una tribuna della stadio alla Sua memoria sia un ragionevole atto di affetto della città tutta. Ha ragione chi, in maniera pacata e civile, esprime dissenso contro l’opera in bronzo dedicata a Michelino.
P.S. Un mio amico ingegnere esperto in costruzioni sportive mi ha fatto notare, fra il serio e il faceto, che il cemento usato per la costruzione degli spogliatoi del “Campo d’Ippica” è uguale a quella usata dal Frosinone Calcio per ammodernare gli spogliatoi dopo la promozione in serie A……

Nino Normanno

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati