Soverato – La Settimana del cervello 2018

Quest’anno, l’Accademia del Liceo, presidente Eusebio Chiefari, ha indetto la Settimana, ormai canonica, scegliendo il tema affascinante della mente femminile. Denso è il programma, come avete già letto; e, con ogni probabilità, sarà anche foriero di interessanti e vivaci discussioni. È così che la cultura non si trasmette soltanto, ma si crea.
A tutte le attività sono state invitate tutte le scuole di Soverato, e il pubblico.

Che esista una mente femminile diversa da quella maschile, è una nozione solare, vanamente negata da alcune desuete ondate di politicamente corretto e di egualitarismo nevrotico. Essere donna è una visione femminile della vita e del mondo: per forza migliore o peggiore, non si sa. Del resto, non siamo in una gara!

Il programma, profondo e vario, si snoda attraverso incontri e relazioni; intervengono gli studenti del Liceo Scientifico, con teatro e concerto. C’è, infatti, un modo femminile di fare letteratura, come vedrete giovedì prossimo con lo spettacolo “Sono donne, le Muse”, di Ulderico Nisticò.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati