Soverato – Muore in Corea del Sud il Prof Massimo Carchidi, il cordoglio dell’ITT Malafarina

Con un messaggio che riportiamo di seguito e che apre la home page del sito dell’Istituto Malafarina di Soverato, la scuola piange l’improvvisa morte avvenuta in un incidente a Seul in corea del Sud di uno dei suoi docenti, Massimo Carchidi. La notizia ha commosso la scuola e quanti conoscevano e stimavano il giovane docente, appena 44enne. (Soverato News)

L’Istituto Malafarina è in lutto.

È deceduto ieri all’età di 44 anni, a causa un incidente a Seul, in Corea del Sud, il professor MASSIMO CARCHIDI, uno dei docenti più conosciuti e apprezzati dell’Istituto. La sua scomparsa, così improvvisa e tragica, ha destato comprensibile incredulità e commozione, sia tra i colleghi che tra gli studenti.

Per la nostra scuola si tratta di una grande perdita, perché non solo i ragazzi adoravano il professor Carchidi ma anche gli altri insegnanti gli erano molto affezionati. Persona schiva, silenziosa e riservata, adorato dal suo allievo e dagli studenti tutti. In classe era sempre bendisposto verso tutti e per questo era molto benvoluto. Nei prossimi giorni dedicheremo sicuramente un momento di ricordo riunendo tutta la nostra comunità scolastica.

Un professore esemplare, amato da tutti per la sua bontà, per la sua disponibilità, per la sua professionalità, per l’amore verso la scuola. Un punto di riferimento umano e professionale, figura aggregante per tutto l’Istituto.

In tutti noi resterà il ricordo della sua umanità, della sua passione ed impegno in ciò che faceva, del suo essere sempre disponibile a dare una mano agli altri, di aiutare i più indifesi e deboli, non a caso aveva scelto la professione di docente più affascinante ma più difficile: l’insegnante di sostegno.

Due cose hanno la forza di smuovere i sentimenti di ognuno di noi, dal profondo, l’amore e la morte. Ci si sente come spinti a fermarsi, anche per un solo attimo, a riflettere su chi siamo, a guardare la vita con gli occhi e il cuore “spalancati”.

Accade anche ora che il nostro MASSIMO ci ha lasciato, improvvisamente ed immaturamente. E noi tutti ci siamo fermati davanti al suo sguardo buono, alla sua gentilezza, alla sua pazienza, al suo garbo, alla sua riservatezza, alla sua umana generosità, al suo esserci in punta di piedi. Una presenza che resterà tra i muri di questa scuola e nei cuori di chi non ha potuto fare a meno di volergli bene.

Ci sentiamo profondamente vicini ai familiari. A loro giunga l’abbraccio sincero e commosso di tutta la comunità scolastica del Malafarina.

Una scomparsa straziante che tocca il cuore di tutti, colleghi, personale scolastico studenti, dirigente e mondo scolastico soveratese e di cui non è possibile farsi una ragione.

Addio Massimo, che la terra ti sia lieve.

“L’assenza non è assenza, abbiate fede, colui che non vedete è con voi.” S. Agostino

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati