Soverato – Si è spento Carlo Mellea

Queste righe non avrei mai voluto scriverle. Non digiterò a lungo però e neanche riguarderò cosa esce fuori. E’ morto Carlo Mellea, storico presidente dell’Osservatorio Falcone – Borsellino – Scopelliti. Tanti i suoi convegni con importanti e illustri personaggi del mondo della magistratura, del giornalismo, della politica, delle istituzioni, del mondo della chiesa, tante le sue battaglie per sensibilizzare i giovani sul tema della lotta alla criminalità organizzata nel corso dei decenni.

Tante volte sono stato accanto a lui, a volte come moderatore, a volte come relatore, a volte come spettatore. Aveva una stima particolare per mio padre, Vincenzo Guarna uno dei primi presidi che lo aveva accolto per le iniziative che organizzava all’Alberghiero di Soverato. L’ultimo libro, edito dall’Osservatorio “Illusione d’amore” di Carlo Mellea e Arcangelo Badolati, dove c’è un mio intervento mi era arrivato proprio qualche giorno fa in bozza dalla sua mail. Lo avevo ringraziato e come al solito complimentato per la sua capacità a fare cose con il solito stile artigianale che a nessuno riescono.

E’ un libro che tratta il tema della donna nella sua fragilità e nella sua lotta per l’affermazione della sua uguaglianza. Forse un segno,  proprio l’otto marzo Carlo ci ha lasciato. L’ultima volta che ci siamo visti era il 19/02, il giorno del mio compleanno per consegnare a Francesco Pungitore, amico giornalista un attestato dell’Osservatorio per l’impegno antimafia e per esprimergli solidarietà per le minacce subito. E’ stata la nostra ultima foto.

Mi auguro come ha auspicato uno dei tanti magistrati a cui ho chiesto conferma della notizia che avevo ricevuto che “l’impegno di Mellea sia riconosciuto e che qualcuno faccia sentire la sua voce in termini di concreta vicinanza e gratitudine a Carlo”.

Fabio Guarna (Soverato News)

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati