Soverato – Un amico va in pensione

Paolo Pietrafesa si è congedato da Palazzo di Città. Dopo circa quarant’anni di lavoro è andato in pensione. Per lui è stata organizzata una bella festa in sala consiliare. Un ricchissimo buffet ha chiuso la festa in onore di Paolo , a testimonianza del suo alto profilo e del suo attaccamento al lavoro.

Accanto all’emozionato Paolo, la moglie Piera, le figlie Assunta e Debora, gli amatissimi nipotini, i parenti, i colleghi, gli amici, il sindaco Ernesto Alecci e gli amministratori. Nella sua lunga carriera ha svolto diverse mansioni, ha cambiato diverse postazioni, ha lavorato con tanti colleghi, ha collaborato con tanti amministratori, la sua costante è stato il sorriso sulle labbra.

Chi varcava la soglia del municipio e incontrava Paolo aveva risolto parte dei suoi problemi. Sempre disponibile e pronto ad aiutare gli utenti. Sempre gentile e rispettoso con i rappresentanti della stampa. Negli ultimi anni è stato il segretario del sindaco Alecci e la sua stanza era “un porto di mare”, tante pratiche da evadere con la consapevolezza che dietro una pratica , un fascicolo, ci sono delle persone. Voglio raccontare un aneddoto personale per far comprendere le qualità dell’amico Paolo.

Una volta mi presentò ( credetemi non era la prima volta!) una situazione un po’ delicata e gli dissi che era davvero difficile intervenire e lui mi risposte con tono rassicurante: “ quando si vuole aiutare, una soluzione si trova ”. Alla fine la soluzione l’abbiamo trovata e ad una persona è stata data una carezza di conforto nella sua sofferenza. Grazie di tutto! Sicuramente anche in pensione saprai renderti utile. Buona vita!

Maria Anita Chiefari

ALTRI ARTICOLI