Speriamo che facciano il Governo

Le ultime notizie dicono che Lega e 5stelle sono d’accordo, e faranno il Governo. Se non succede niente, se non scattano inediti veti presidenziali sui ministri…

Comunque vada, un Governo di tale natura rispetta non dico i numeri, ma lo spirito del voto del 4 marzo: la gente ha bocciato il PD, ha ridimensionato FI, ha votato per movimenti in qualche modo alternativi al sistema italiano ed europeo.

Infatti, l’Europa non è d’accordo. A titolo strettamente personale, a pelle, mi basterebbe ciò per essere soddisfatto. E ancora più soddisfatto, se non avremo un gabinetto tecnico che ci riempia di tasse e tagli alla Monti.
In politica, però, non si va a pelle; e perciò conviene ragionare. Due premesse:

– il Governo Lega – 5stelle non sarà esattamente “di destra”, ammesso questa locuzione ancora significhi qualcosa. Certo, se punterà i piedi contro la Merkel e Macron, e contro la burocrazia di Bruxelles, farà benissimo. Se davvero aiuterà l’Africa in Africa, e bloccherà i clandestini, e con loro i benefattori sospetti, farà ancora meglio.

– non è minimamente vero che il voto ai 5stelle sia stato “meridionalista”, come vanno farneticando; però, sai le risate, quando i meridionalisti della domenica, dopo aver votato 5stelle, dovranno parlare benissimo della Lega!

Con tutto questo, spero sinceramente che il nuovo Governo governi il Meridione, palesemente incapace di governarsi da solo. Voglio qualcuno che faccia il giro delle Regioni del Sud per vedere se spendono i fondi europei; e se no, le commissari al volo e li spenda: meglio sperperarli in coriandoli che rimandarli indietro.

Voglio un Governo che costringa il Sud a produrre. Come la mettiamo con il reddito di cittadinanza? Boh, vedremo se si riuscirà ad evitare che finisca a sussidi ai già sussidiati.
Vorrei poi un Governo che si ricordi della cultura, quella vera.
Mi fermo qui, in attesa di sviluppi.

Ulderico Nisticò

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.