Targa commemorativa dedicata ad operaio calabrese imbrattata con frasi ingiuriose

La targhetta commemorativa dedicata, a Torino, al ricordo di Giuseppe Demasi operaio, originario di Fabrizia, morto nel 2007 nell’incendio della ThyssenKrupp, è stata imbrattata con frasi ingiuriose e volgari.

Il sindaco Francesco Fazio, avuto contezza dell’accaduto, ha scritto una lettera alla V Circoscrizione del Comune di Torino per chiedere che la targa venga ripristinata.

Di seguito il testo integrale della missiva: “Con la presente, nell’esprimere profondo rammarico nei confronti di vili gesti dettati da un’incontrollata ignoranza dei luoghi e della storia, si esprime la più sentita vicinanza ai familiari e alle persone che nutrono affetto per la memoria del compianto Giuseppe Demasi, incolpevole vittima dell’incendio verificatosi la notte tra il 5 e il 6 dicembre del 2007 nei locali dell’azienda Siderurgica ThyssenKrupp. I gesti di questo genere, a chiunque rivolti e per qualsiasi motivo prodotti, devono essere sanzionati dalla morale oltre che dalle regole del vivere civile. Tutto ciò impone, quindi, a noi pubbliche amministrazioni di adoperarci per fronteggiare tali atti vandalici, prendendoci cura dei luoghi che custodiscono la civiltà e la memoria collettiva. Per tale motivo, il Comune di Fabrizia saluterà favorevolmente qualsiasi Vostra istanza rivolta a porre rapido rimedio e ridare dignità all’iscrizione commemorativa dedicata al compianto Giuseppe Demasi. Ci dichiariamo sin d’ora favorevoli a partecipare alle necessarie azioni ed interventi, in qualsiasi modo o forma che riteniate opportuno. Certi in un solerte e sollecito riscontro alla presente, porgiamo i nostri più cordiali saluti”.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati