Tentato furto in abitazione di studenti, 33enne arrestato

Stava tentando di mettere a segno un furto in un appartamento di Catanzaro Lido ma è stato colto in flagranza di reato dai carabinieri mentre cercava di nascondersi. La scorsa notte, infatti, durante un servizio di controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Catanzaro hanno arrestato Angelo Cantaffa, 33enne catanzarese, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Tutto è successo quando i giovani inquilini, rincasando, hanno inaspettatamente trovato alcune stanze completamente a soqquadro, oltre alle luci accese. Subito dopo degli strani rumori. Poi dei passi. Infine la chiusura della porta del bagno. A quel punto due studenti sono corsi all’esterno per richiedere l’intervento dei Carabinieri che, giunti sul posto, sono entrati nell’abitazione, sita al piano terra di un palazzo sul lungomare del quartiere marinaro. I militari dell’Arma, dopo aver constatato le condizioni in cui era stata descritta la casa, hanno ispezionato le stanze finché sono riusciti ad individuare un uomo in abiti scuri che aveva tentato invano di trovare rifugio in una delle camere da letto. Una volta bloccato e identificato, la pattuglia ha rinvenuto, adagiata sul pavimento del bagno, una valigia in cui era stata collocata la refurtiva, composta da due televisori prelevati rispettivamente dalla cucina e dalla camera da letto.

Gli oggetti del furto sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari mentre l’uomo, che è stato sorpreso mentre si trovava ancora sul luogo del reato, è stato tratto in arresto per ipotesi di reato di furto in abitazione e temporaneamente sottoposto al regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, a seguito della quale è stato destinatario del provvedimento dell’obbligo di presentazione alla p.g.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati