Tre punti all’esordio di campionato per il Volley Soverato

Suona la prima il Volley Soverato che supera tre set a uno la Volley Hermea Olbia al “Pala Scoppa” nella prima giornata del Samsung Volley Cup A2. Tre punti importanti e meritati per le ragazze guidate da coach Bruno Napolitano che hanno giocato una buona partita. Brave le biancorosse a non mollare e reagire quando le ospiti erano avanti nel punteggio; una squadra giovane quella costruita dal presidente Matozzo che ha dimostrato tanta grinta e determinazione contro le sarde. Ovviamente c’è ancora da lavorare e migliorare ma la vittoria contro Olbia è importante per il prosieguo del campionato. Passiamo al match.

Le padrone di casa scendono in campo con Boldini al palleggio e capitan Aricò opposto, al centro la coppia Boriassi – Guidi, in banda la statunitense Hurley e Alice Tanase mentre il libero è Napodamo. Risponde Olbia con l’ex Bacciottini in cabina di regia e Fiore opposto, al centro Tajè e Barazza, in banda Maruotti e Giometti con libero Degortes. Inizio di gara sottotono da parte delle locali con coach Napolitano costretto subito al time out sul punteggio di 1-5; la squadra di casa tenta di riagganciare le ospiti che più avanti conducono 10-13 con il divario che si riduce tra le due contendenti. Aumenta il ritmo la compagine calabrese che riagguanta il punteggio, 13-13, e allunga con Guidi al servizio portandosi sul più quattro, 18-14, con il pubblico del “Pala Scoppa” che spinge le ragazze. Fast di Boriassi e più cinque per le padrone di casa, 20-15; Napodamo e compagne guadagnano quattro palle set e chiudono il primo parziale con il punteggio di 25/19.

Secondo set che inizia come il primo, con le ospiti che si portano avanti 1-5; con Boldini al servizio è Aricò ad accorciare le distanze, 7-9, con le sarde che vedono riavvicinarsi le avversarie. Ace di Hurley e biancorosse a meno uno, 9-10, con gli “ultras” che continuano incessanti i loro cori per le proprie beniamine. E’ capitan Aricò a regalare la parità, 10-10 con time out per la Hermaea di coach Anile. Nuovamente avanti Olbia che si porta sul più tre, 12-15, e arriva il time out di coach Napolitano.

Al rientro in campo, mini break Soverato adesso ad una lunghezza, 14-15, con la parità che arriva sul 17-17 dopo un’invasione fischiata ad Olbia. Sorpasso Soverato con Hillary Hurley ed ora conducono le ragazze di Napolitano con Boriassi in battuta e coach Anile chiama time out sul punteggio di 20-18 per le locali. Spinge adesso Soverato che con Tanase dalla seconda linea si porta sul più tre, mentre al servizio è Boldini; ace dell’ex Foppapedretti e Soverato a meno due dal set, 23-18; altro ace di Jennifer Boldini e arrivano sei set point che le calabresi sfruttano subito con un gran muro di Guidi, 25/18. Ancora le sarde partono meglio nel terzo parziale, con un vantaggio di tre punti, 2-5. Cambio nel Soverato con Mangani dentro al posto di Tanase e sul 3-6 entra anche Riparbelli al centro per Boriassi; Hermaea adesso avanti 6-10 con Guidi e compagne comunque sempre attaccate alle ospiti e con un mini break il distacco è dimezzato, 8-10. Passaggio a vuoto adesso delle ragazze di Napolitano e sul punteggio di 8-13 è time out per Soverato. Allunga Olbia, avanti adesso 12-18 con Soverato che opera il doppio cambio mandando dentro Saccani – Barbiero al posto di Boldini e Aricò ma il cambio si chiude subito con Boldini che si porta in battuta. Rosicchia due punti la squadra di casa e questa volta è il coach ospite a chiamare time out sul 14-18.

Ancora Soverato al rientro in campo e punteggio adesso che vede le due squadre distanziate di sole due lunghezze, 17-19, con Hurley al servizio. Due muri biancorossi ed è parità, 19-19; di nuovo le sarde avanti di due, 19-21 e 20-22 con l’esperta Barazza che colpisce dal centro, errore Soverato e più tre adesso per le ragazze di Anile che vedono avvicinarsi il set, 20-23. Muro Fiore e sono quattro i set point per le sarde che chiudono 20/25. Questa volta iniziano meglio il parziale le padrone di casa avanti 6-2 con le ospiti comunque sempre lì a ribattere colpo su colpo, 6-5. Arriva la parità, 9-9, con le due squadre decise a non mollare nulla. Squadre ancora in parità, 14-14, e in questa fase nessuna delle due compagine riesce a trovare l’allungo; time out Olbia con Soverato avanti 15-14. Ci provano le ragazze di Napolitano che si portano sul più due, 17-15 e coach Anile chiede tempo sul 18-15 Soverato. Sono punti importanti questi del match e le locali cercano di dare il colpo decisivo per chiudere la gara. Hurley in con Soverato adesso sul 20-16; accorcia le distanze Olbia adesso dietro di due punti, 21-19 con time out per le calabresi.

Squadre in campo e il capitano piazza due ace consecutivi conquistando ben cinque palle match, 24-19; chiudono Guidi e compagne 25/19, vincendo una partita difficile. Tre punti importanti in vista della prima trasferta stagionale nel prossimo turno contro Caserta.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati