“Universo Minori” ha promosso un incontro sul gioco d’azzardo e minori presso l’Ic di Sant’Eufemia

Nella mattinata odierna l’associazione “Universo Minori”, con la presidente dottoressa Rita Tulelli, ha organizzato un convegno sul gioco d’azzardo e minori presso l’Istituto Comprensivo di Sant’Eufemia, guidato dalla dirigente scolastica Fiorella Careri, a cui hanno preso parte molti studenti. Al tavolo dei relatori hanno preso parte le dottoresse Careri e Tulelli, l’onorevole Angela Napoli e il presidente della commissione regionale contro la ‘ndrangheta Arturo Bova.

L’avvocato del Foro di Catanzaro Maria Claudia Conidi, anche se non fisicamente presente al convegno, ha fatto pervenire un file audio affinché potesse anche lei dare il suo contributo nel parlare di questo fenomeno. I relatori hanno parlato dei nuovi giochi d’azzardo che, segnati da una vera e propria rivoluzione tecnologica, definiscono un nuovo modo di giocare: solitario, decontestualizzato, ovvero a ogni ora e in ogni luogo, globalizzato, con regole semplici e universalmente valide e per tanto ad alta soglia di accesso che li rende fruibili da un pubblico generalmente lontano dall’azzardo e dai suoi “luoghi di culto”.

La preoccupazione principale è che tutto ciò possa trovare nuove e pericolose forme di dipendenza. Con i nuovi giochi d’azzardo, tra cui ad esempio video-poker, slot machine, bingo e giochi d’azzardo on line, il rischio di perdere il controllo del confine si fa più forte. Il video poker è entrato nelle abitudini degli italiani in maniera silenziosa, ma ora assume i connotati di un vero e proprio allarme sociale che, da alcuni anni, purtroppo rappresenta la forma di gioco predominante fra i giovani che si avvicinano a questi giochi spinti dalla noia, dal non voler essere da meno dei compagni e dal desiderio di vincere qualche soldo.

Numerosi studi condotti in diverse parti del mondo ribadiscono la pericolosità che il nuovo gioco d’azzardo può rivestire all’interno del mondo adolescenziale. In particolare, la crescente liberalizzazione, la maggiore tolleranza e addirittura l’incoraggiamento verso il gioco d’azzardo sviluppatosi in questi ultimi anni e percepito come innocuo hanno contribuito all’aumento del gioco d’azzardo tra le fasce giovanili della popolazione. Per questi motivi è necessario giocare in modo responsabile e consapevole.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati