Vanno a funghi e si perdono tra le montagne, ritrovati dai carabinieri

Stanno bene, anche se ancora un po’ spaventate le due persone che domenica scorsa si sono disperse a Taverna, tra le alture del monte Gariglione. Erano le 14:00 circa quando due soggetti, entrambi di Albi, rispettivamente di 51 e 52 anni, hanno parcheggiato l’auto in località Gariglione del Comune di Taverna per avventurarsi alla ricerca di funghi.
Gli stessi, però, essendosi allontanati di circa 8 km, internandosi nella Riserva, hanno perso l’orientamento.

I due dispersi, pertanto, hanno lanciato l’allarme al 112, rimanendo in contatto con l’operatore della Centrale Operativa di Catanzaro per diverse ore.
Immediato è stato l’intervento dei Carabinieri delle Stazioni di Villaggio Mancuso, Mesoraca e Petronà e dei Carabinieri delle Stazioni Forestali di Davoli, Cotronei e Petilia Policastro che, su indicazione dell’operatore della Centrale Operativa che già aveva effettuato la localizzazione, sono riusciti a rintracciare i due malcapitati.

Difatti i militari dopo aver percorso alcuni km attraversando la fitta vegetazione della selva ritrovavano i due signori verso le ore 20:00 in località Differenzia del comune di Mesoraca.
I Carabinieri, dopo aver tranquillizzato i due “ricercatori di funghi” ed aver accertato il loro buono stato di salute, li accompagnavano al luogo ove avevano lasciato il veicolo.
Insomma, per loro, è stata una domenica con lieto fine che, però, poteva trasformarsi in una tragedia.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.