Violenta lite sul treno, nigeriano ferito gravemente. Fermato un connazionale

Un nigeriano, richiedente asilo politico, ospite del CAS di Nicotera, è ricoverato all’ospedale di Vibo Valentia in pericolo di vita. E’ successo nel pomeriggio di ieri a Nicotera, dove i carabinieri di Nicotera e Nicotera Marina venivano allertati dal 118, dove si presentava il nigeriano con evidenti ferite da taglio sui polsi, presentando tagli netti alle arterie e alle vene.

A quel punto i militari si recavano presso quella struttura individuando l’aggressore nel connazionale Onyekekachi Abuocl, 30anni anch’egli richiedente asilo ed ospite della stessa struttura, con alcuni precedenti per minacce e percosse; la vittima, che viaggiava in treno senza biglietto e protestava contro il controllore, litigava con l’aggressore che invece difendeva il dipendente di Ferrovie dello Stato; da li il forte litigio, iniziato alla Stazione ferroviaria, e proseguito fino i pressi del CAS, dove sembrerebbe che i due si siano aggrediti, la vittima con un bastone ed il fermato con una bottiglia di vetro rotta.

A quel punto i militari, constatando il quadro indiziario, eseguivano il fermo di polizia giudiziaria del Abuo, che veniva tradotto presso la casa circondariale di Vibo Valentia a disposizione dell’Aautorità giuduziaria

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati