67enne ucciso a colpi di pistola in Liguria, arrestati due calabresi

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Imperia hanno eseguito oggi due ordinanze di custodia cautelare nei confronti del 27enne Domenico Pellegrino e del 44enne Girolamo Condoluci, entrambi di Bordighera ma di origine calabrese, e ritenuti rispettivamente coautore dell’omicidio di Joseph Fedele e responsabile del favoreggiamento personale e reale nei confronti del primo.

I provvedimenti sono stati emessi dal Giudice per le Indagini Preliminari di Genova su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo, competente in ragione delle particolari modalità esecutive del delitto, commesso utilizzando il metodo mafioso.

Le indagini, dopo il rinvenimento del cadavere dai militari del Nucleo Investigativo di Imperia, nonché dalle Aliquote Operative delle Compagnie di Bordighera e Ventimiglia, che hanno operato sotto il costante coordinamento dell’Autorità Giudiziaria, hanno permesso di identificare rapidamente la vittima.

È stato decisivo per l’evoluzione delle indagini rintracciare un veicolo utilizzato il giorno dell’omicidio da Pellegrino e Condoluci. I successivi accertamenti hanno consentito di acquisire gli elementi di responsabilità a carico degli indagati che hanno portato all’emissione del provvedimento cautelare. Pellegrino è stato trasferito al carcere di Genova, mentre Condoluci è stato sottoposto agli arresti domiciliari.