A Cardinale due giornate dedicate alla realtà della nocciola Tonda di Calabria


Virtù, opportunità e caratteristiche della Tonda di Calabria, questo il tema del convegno che, a Cardinale (Cz), aprirà le due giornate di approfondimento dedicate alla realtà della nocciola, risorsa per eccellenza del territorio. Elemento di biodiversità che connota il paesaggio di Cardinale e della confinante cittadina di Torre di Ruggiero. Risorsa che delinea con sempre maggiore concretezza le opportunità di sviluppo per il territorio.

Dapprima con la costituzione del Consorzio dei produttori, nel 2008, che con il loro l’impegno hanno dato nuovo slancio alla produzione corilicola e di recente con il finanziamento, da parte della Regione Calabria, ottenuto dall’attuale Amministrazione comunale per un importo di un milione e mezzo di euro per la realizzazione del progetto, già avviato, che fregia ufficialmente Cardinale quale “Borgo della nocciola”.

Saranno posti in essere interventi di carattere architettonico, volti alla promozione del territorio con specifici itinerari tra i noccioleti e tra le aziende produttrici, con la realizzazione di un laboratorio per la ricerca scientifica volta ad identificare le potenziali proprietà nutraceutiche della nocciola Tonda calabrese ed iniziative di carattere culturale e finalizzate all’accoglienza turistica.

In questo contesto si inseriscono gli eventi in programma a Cardinale per venerdì 21 e sabato 22 aprile.
Si partirà venerdì alle ore 17.30 nella sala consiliare di Palazzo Romiti con il convegno che, dopo i saluti istituzionali del sindaco Danilo Staglianò, del vicesindaco Marco Maiolo, dell’assessore Massimo Rotiroti, registrerà gli interventi: di Renato Daniele, dirigente scolastico dell’Istituto professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera di Soverato, realtà scolastica che, tra l’altro, è partner importante di un progetto per la realizzazione di un prodotto finito che coniuga la nocciola Tonda di Calabria ed il miele di Amaroni; di Giuseppe Rotiroti, presidente del Consorzio Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria e dell’Associazione dei produttori Tonda di Calabria bio, che grande impulso stanno dando per l’economia locale, portando con successo la realtà della nocciola locale oltre i confini regionali; di Carmine Lupia, direttore del Conservatorio etnobotanico di Castelluccio Superiore (Pz) che si soffermerà sulle origini, botaniche e storiche della nocciola e sulle erbe spontanee che si possono impiegare in cucina; e di Giosuè Costa, professore di Chimica degli Alimenti presso l’Università degli Studi “Magna Graecia”, che illustrerà le caratteristiche scientifiche, organolettiche della nocciola e i costituenti chimici di rilievo nella nocciola, in attesa dello studio sulla Tonda calabrese, che fornirà informazioni specifiche.

La seconda giornata sarà caratterizzata dallo show cooking “Dal gusto al piatto” che sarà tenuto da Nadia Christina Tappen. Un felice ritorno nel borgo della chef di fama internazionale ed esperta di cucina mediterranea, già ospite la scorsa estate di ‘nTramenti – il Festival delle Arti e delle scelte sostenibili. Alle ore 10, nella sala consiliare, realizzerà un primo, un secondo ed un dolce, alla presenza, in particolare, dei ristoratori del territorio, inviati a partecipare ai due eventi proprio per la volontà di promuovere la nocciola nei menù delle attività di ristorazione locali.