A Santa Caterina e Badolato celebrazioni per la ricorrenza della Giornata delle Forze Armate

A Santa Caterina e Badolato le celebrazioni per la ricorrenza della Giornata delle Forze Armate hanno assunto un valore altamente didattico con il coinvolgimento degli alunni dell’IC “Tommaso Campanella” guidato dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Susanna Mustari. I sindaci, Francesco Severino di Santa Caterina e Giuseppe Nicola Parretta di Badolato, hanno voluto dare grande rilievo all’evento coinvolgendo i giovani studenti.

A Badolato la manifestazione è stata organizzata dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione Culturale “Prof. Antonio Gesualdo – Storico” ed era presente anche la minisindaca Elisabetta Lentini che ha seguito tutta la funzione.

Alle 10,00 il corteo si è mosso da Piazza Castello, accompagnato dalla banda, e ha raggiunto la chiesa matrice dove è stata celebrata la Santa Messa. In seguito, la deposizione della corona di alloro davanti la lapide in onore di tutti i caduti, la “chiamata del presente” e una breve prolusione del prof. Ulderico Nisticò.

Anche a Santa Caterina la commemorazione ha registrato la presenza degli alunni dell’IC “Tommaso Campanella”. Anche qui il corteo si è mosso dal Palazzo Comunale alle ore 10,00 per raggiungere la chiesa matrice dove è stata officiata la Santa Messa. Successivamente è stata deposta la Corona di alloro con una solenne cerimonia dinanzi al Monumento dei Caduti.

Qui, dopo i saluti istituzionali del sindaco, il neoeletto minisindaco, Antonio Benedetto Giannini, ha pronunciato il suo primo discorso ufficiale nel quale ha ricordato il sacrificio di tanti giovani e spiegato il perché della data del 4 novembre. Ha richiamato il sentimento di unità nazionale e ha sottolineato l’importanza della libertà, della pace e del ripudio della guerra.

Successivamente la professoressa Caterina Leto ha letto il messaggio inviato dalla dirigente Susanna Mustari, assente per impegni precedentemente assunti, “Ci tengo a ringraziare il sindaco di Santa Caterina per la grande generosità dimostrata verso la scuola, segno di una concreta sensibilità verso le nuove generazioni: la concretezza del fare è la migliore lezione che possiamo porgere ai nostri giovani.

Oggi, per il tramite della mia collaboratrice professoressa Leto, – ha dichiarato la Dirigente – voglio salutare tutti i cittadini di Santa Caterina oltre che i miei amati alunni. Mi auguro che l’esempio fattivo e concreto di tutti i giovani soldati, che hanno sacrificato la propria vita per amor di patria, sia da esempio e lezione.

Oggi impariamo cosa vuol dire senso del dovere e spirito di sacrificio. Un abbraccio a tutti voi”. In seguito, alcuni alunni della scuola secondaria di primo grado hanno voluto rende omaggio alle Forze Armate leggendo alcune riflessioni che hanno elaborato in classe supportati dai loro professori. Una giornata speciale che i giovani studenti segneranno nel diario della loro storia scolastica.