A Torre di Ruggiero la International Rescue Academy “Mariella Licari”

Una scuola internazionale di formazione per volontari di Protezione civile

Una scuola internazionale di formazione per volontari di Protezione civile. Si chiama “International Rescue Academy Mariella Licari” e verrà inaugurata domani (domenica 9 giugno) alle ore 9.30 a Torre di Ruggiero. A darne notizia il sindaco, Mario Barbieri, e la sua giunta nel corso di una conferenza stampa. La presentazione ufficiale dell’iniziativa, unica nel suo genere nel panorama regionale, avverrà domani nella sala consiliare comunale. Il successivo taglio del nastro è programmato per le ore 10.30 nell’area destinata allo scopo.

Si tratta dell’ex campo sportivo del piccolo centro collinare che ospiterà la sede della scuola e il centro di addestramento. Il progetto, sul quale ha lavorato in prima persona l’assessore comunale Gabriele Raimondo, si è reso possibile grazie alla fondamentale collaborazione dell’associazione “Edelweiss” guidata da Pasquale Pipicelli. Saranno gli stessi soci del sodalizio, a loro volta formatisi presso la portoghese Eps, a coordinare le attività didattiche, teoriche e pratiche: ricerca e soccorso in ambiente urbano; soccorso tecnico su corda; soccorso alluvionale/fluviale.

“L’efficacia degli interventi di Protezione civile si basa soprattutto sulla collaborazione di tutte le componenti sociali che ne fanno parte – ha sottolineato il sindaco Barbieri – con la finalità di raggiungere un assetto organizzativo efficace e diffuso capillarmente su tutto il territorio. L’obiettivo è quello di creare un sistema di pronta risposta in caso di calamità a livello locale, valorizzando al massimo le peculiarità e le professionalità di ciascuna componente, in piena integrazione con le forze istituzionali. Il volontariato di Protezione civile, inserito a pieno titolo in questa visione strategica, ricopre un ruolo di primaria importanza. Torre di Ruggiero si candida a diventare un punto di riferimento a livello regionale e non solo, considerando l’assoluta unicità di questa scuola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.