Accusa dolore, va alla guardia medica e non trova il dottore: torna a casa e muore

Un uomo, F.C. di 68 anni, il giorno di Ferragosto va alla guardia medica in preda ai dolori, ma non c’è alcun dottore di turno. Rientra a casa, non chiama il 118 e muore durante la notte. La figlia Antonella ora ha deciso di presentare denuncia: “Mio padre è morto per l’assenza di un medico di guardia medica”.

La donna racconta che intorno all’una di notte, il padre ha accusato “un bruciore allo stomaco”, non riuscendo a sopportare il dolore, si è recato in auto, insieme alla moglie, presso il Poliambulatorio di via Togliatti, al cui interno c’è la postazione della guardia medica. E’ sita al pianterreno, accanto alla postazione del servizio 118.

“Come mi ha raccontato mia madre – prosegue la donna -, la porta dell’ambulatorio era chiusa. C’era un cartello che avvertiva che il servizio non era attivo per carenza di medici e che sarebbe stato garantito solo a partire dalle ore 8”. (Calabrianews.it)