Agente penitenziario uccide moglie e figlie e si suicida

Un agente penitenziario di 53 anni si è suicidato dopo aver ucciso in nottata a colpi di pistola la moglie e le due figlie di 12 e 18 anni. Il fatto è accaduto in un appartamento in pieno centro ad Orta Nova nel Foggiano.

Ancora pochissime le informazioni che trapelano. A quanto si apprende l’uomo verso le due del mattino ha sparato prima alla moglie di 54 anni, poi alle due figlie ed infine si è suicidato con la stessa arma. Prima di spararsi un colpo alla testa, avrebbe chiamato i carabinieri informandoli dell’accaduto e annunciando il suicidio.

L’uomo sarebbe morto in ospedale a Foggia, mentre per la famiglia non c’è stato nulla da fare sin da subito. La tragedia in via Guerrieri. Sono in corso le indagini dei carabinieri.